Pedone ucciso, la testimone: “La macchina era velocissima. Non ha neanche frenato” (VIDEO)

L’infermiera che ha prestato l’ultimo, disperato soccorso al pedone investito e ucciso ieri a Ostia denuncia: “Quell’uomo correva. Sembrava in fuga da qualcosa”
pedone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ancora un pedone ucciso, ancora una volta sulle strisce, nel pieno centro di Ostia. A poche ore dall’ennesimo gravissimo incidente su corso Regina Maria Pia in cui ha perso la vita un uomo di 70 anni, di cui abbiamo dato notizia ieri sera (leggi qui), i residenti tornano a chiedere maggiore sicurezza, su una strada che conta già troppi morti. Il servizio è di Mara Azzarelli.

“Proprio cinque anni fa, in questo stesso punto, sulle strisce pedonali di fronte al municipio venne investita e uccisa la quindicenne Carmen Gattullo, racconta Antonio Mortai, presidente dell’associazione per la sicurezza stradale “Vivinstrada”, di Roma.

“Io ho perso i miei genitori sul lungomare, davanti allo stabilimento Battistini, investiti quasi a una velocità di 80 chilometri orari, in pieno centro urbano”, prosegue Mortai.

Non bisogna usare lo smartphone quando si è in macchina”, sottolinea Gianluca Poscente, cittadino di Ostia. “E non bisogna correre, si va a 30 o 40 all’ora: perché potrebbe esserci nostro figlio che sbuca sulle strisce, o i vostri genitori. Non aspettate i provvedimenti dei sindaci o dei governi: voi stessi siete responsabili della sicurezza delle persone“.

E intanto è sotto gli occhi di tutti, con quella macchia di sangue ancora sull’asfalto, l’orrore di quest’ennesima morte in pieno centro cittadino. Come ci racconta proprio l’infermiera, residente in zona, che ha prestato l’ultimo, disperato, ma purtroppo inutile soccorso al pedone appena investito.

“Sono un’infermiera, e ho prestato immediatamente soccorso”, spiega la donna, che ha assistito al momento del terribile impatto. Questa è una strada pericolosissima: nonostante l’attraversamento pedonale le macchine non rallentano. Perché è buio, e bisognerebbe far qualcosa per cercare di far rallentare le auto che arrivano.

“La vettura era velocissima, correva. Sembrava in fuga da qualcosa. Dopo il botto la macchina non ha neanche frenato, è corsa via”, conclude la testimone.

 

redazione@canaledieci.it

Leggi anche: Ostia, si costituisce l’investitore: denunciato per omissione di soccorso (VIDEO)

Ostia, si costituisce l’investitore: denunciato per omissione di soccorso (VIDEO)

Potrebbero interessarti