Ostia: la gestione delle spiagge libere non convince

Ostia: i consiglieri capitolini Bordoni e De Priamo esprimono forti perplessità sulla gestione delle spiagge libere di Ostia Ponente, che palesano degli aspetti poco convincenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ostia: Il sito-web “seapass”, le paline per il distanziamento, le passerelle colorate, la vigilanza notturna: sono tante le cose che non convincono delle spiagge libere di Ostia Ponente.

Continuano le polemiche sulle spiagge libere di Ostia Ponente, che a luglio inoltrato sono ancora in fase di allestimento, soprattutto nel tratto finale del lungomareDuca degli Abruzzi.

Ostia: la gestione delle spiagge libere non convince. Bordoni:«se la situazione non cambia ci rivolgeremo al Prefetto»

“Le paline sono scomparse e le passerelle colorate non corrispondono a quelle riportate su ‘Seapass’ – denuncia il consigliere capitolino Davide Bordoni – peraltro, il sito è spesso arenato tra disservizi, inesattezze e ridottissime funzionalità. La gestione dell’ordine pubblico viene fatta solo a parole e se la situazione non cambia  ci rivolgeremo al Prefetto.

Ostia: la gestione delle spiagge libere non convince. De Priamo esprime perplessità anche sul servizio di vigilanza notturna delle spiagge.

«È  stata effettuata un’assegnazione diretta per un importo di circa 32mila euro – spiega il consigliere comunale Andrea De Priamo – ci chiediamo perché non si è prima discusso sulla possibilità di coinvolgere la Protezione Civile o le associazioni del territorio.»

Intanto, la consigliera municipale Mariacristina Masi si interroga sul destino del famigerato bando per i Chioschetti a forma di Ananas: «la situazione è in strand-by, ma non ne conosciamo i motivi – si legge in una nota – continuano a promuovere iniziative su cui provano poi a tornare indietro quando l’iter e’ stato avviato.»

Potrebbe interessarti anche: Ostia: le spiagge libere sono un enorme cantiere aperto

 

Ostia: le spiagge libere sono un enorme cantiere aperto

Potrebbero interessarti