Ostia set naturale, il cinema rilancia il litorale romano

Nel giro di poche settimane tre set che si aggiungono a quello di Sabrina Ferilli e a Luna Park. Torna “Come un gatto in tangenziale”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ostia sempre più set naturale per registi e attori impegnati nel rilancio del ruolo cinematografico del litorale romano. Nella prossima stagione sul grande schermo, covid-19 permettendo, Ostia comparirà in tre produzioni che si vanno ad aggiungere a quelle già trattate su queste pagine.

Non solo Sabrina Ferilli (leggi qui) o Luna Park di Netflix (leggi qui) o anche Gli orologi del diavolo di Beppe Fiorello (leggi qui), dunque a Ostia. Certo, non si tratta di produzioni internazionali come “Mission impossible” (leggi qui) e, per fortuna, neanche di film dai contorni oscuri come Suburra e Ostia Criminale (leggi qui). Però, sono produzioni che hanno scelto di rappresentare angoli di Ostia riconoscibili sul grande schermo.

Da ieri e fino a giovedì 13 novembre la Picomedia è impegnata con il proprio set per girare diverse scene del film “La scuola cattolica” per la regia di Stefano Mordini. La troupe è impegnata su lungomare Lutazio Catulo. Nel cast figura tra gli altri Benedetta Porcaroli (Baby). Il film è tratto dall’omonimo libro di Edoardo Albinati, Premio Strega nel 2016. Le riprese oltre che a Ostia si svolgono tra Roma e San Felice Circeo, luoghi originali degli avvenimenti narrati nel romanzo edito da Rizzoli.

All’Idroscalo si è girato nei giorni scorsi “Come un gatto in tangenziale-Ritorno a Coccia di Morto”, sequel dell’acclamatissimo “Come un gatto in tangenziale”, anche questo firmato da Riccardo Milani. Prodotto da Wildside, in collaborazione con Sky Cinema, nel cast del film, accanto a Paola Cortellesi e Antonio Albanese, ci sono Sonia Bergamasco e Claudio Amendola, ai quali si aggiungono Luca Argentero e Sarah Felberbaum. Già nel titolo c’è un richiamo al primo film, nel quale la spiaggia di Coccia di Morto, in realtà era quella dell’Idroscalo in via degli Aliscafi (leggi qui) dove si è girato nei giorni scorsi.

Infine, “Bentornato papà” è il film di Domenico Fortunato, prodotto da Altre Storie con Rai Cinema. Le riprese sono iniziate a settembre e a ottobre si è girato tra Roma e Ostia. Nel cast Donatella Finocchiaro, Riccardo Mandolini, Dino Abbrescia, Giorgio Colangeli, Giulio Beranek, Silvia Mazzieri, Sara Putignano.

redazione@canaledieci.it

Ostia, il lungomare si ferma per Sabrina Ferilli (VIDEO)

Potrebbero interessarti