Ostia Ponente: le palazzine popolari perdono pezzi

Le facciate delle palazzine popolari di Ostia Ponente continuano a crollare, ma il Comune di Roma sembra non accorgersi di nulla
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Ostia Ponente: Nessun vero intervento di messa in sicurezza nelle palazzine popolari.  Le facciate continuano a sbriciolarsi nell’indifferenza più totale.

Ostia Ponente: le palazzine popolari perdono pezzi

Martedì scorso dei pezzi di intonaci grandi come palle da tennis sono venuti giù da una palazzina, all’incrocio tra via Antonio Forni e via Umberto Cagni. Il 2 agosto era stata la volta di via Marino Fasan e poche settimane prima di piazzale Gasparri.  Siamo nel quadrante di Ostia dove sono concentrate le palazzine popolari di proprietà della famiglia Armellini, ma gestite – molto male – dal Comune di Roma.

La fatiscenza delle facciate non è l’unico problema, perché in questi stabili i disservizi sono molteplici. È piuttosto sconcertante che da Municipio e Comune non arrivi nemmeno un segnale di generico interessamento alla questione.  Nessun amministratore locale finora ha nemmeno menzionato il problema: questi cittadini semplicemente non esistono.

Nel servizio di Fausto Trombetta le interviste ai residenti.

 

Potrebbe interessarti leggere anche: Ostia, arrestato l’uomo che aveva minacciato di far esplodere il palazzo

Ostia, arrestato l’uomo che aveva minacciato di far esplodere il palazzo

Potrebbero interessarti