Ostia, identificato il responsabile dell’aggressione a Enzo Salvi e al suo pappagallo

Si tratta di un venticinquenne del Mali: per lui è scattata la denuncia per maltrattamento di animali e lesioni
ostia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

I carabinieri di Ostia Antica hanno identificato il responsabile dell’aggressione ai danni dell’attore romano Enzo Salvi e del suo amatissimo pappagallo. Uno sconosciuto ieri aveva colpito il volatile con una pietra, lasciandolo a terra, in fin di vita, nei prati vicino a via di Pianabella. Salvi si era precipitato in soccorso dell’animale, ma a quel punto era stato violentemente aggredito a sua volta (leggi qui). Grazie alle indagini dei militari l’aggressore ora ha un nome e un cognome: si tratta di un venticinquenne del Mali, che ha ammesso di aver compiuto le violenze.

Ostia, scoperto e denunciato l’aggressore del pappagallo di Enzo Salvi

Il responsabile dell’aggressione di ieri ai danni di Enzo Salvi, del suo pappagallo Fly e del loro amico è stato denunciato a piede libero per maltrattamento di animali e lesioni. Ai carabinieri della Stazione di Ostia Antica ha ammesso le sue responsabilità, giustificandosi con il fatto che, a suo dire, il pappagallo lo avrebbe spaventato perché parlava.

ostia

“Sono molto deluso: pensare che Fly sia in fin di vita, mentre invece chi lo ha ridotto in quelle condizioni è libero mi getta nell’angoscia“, sottolinea ai nostri microfoni Enzo Salvi. “Quando l’aggressore è stato portato in caserma dai carabinieri di Ostia Antica – ci spiega l’attore romano – ha subito confessato tutto“.

salvi

“Ma come se nulla fosse, per giustificarsi ha dichiarato di aver preso a sassate il pappagallo perché Fly stava parlando con me, e dunque lui si era spaventato”, aggiunge indignato Salvi. “Non ho parole, si tratta di una persona pericolosa, che ha colpito oltre a Fly anche me e il mio amico. E ora, invece di essere arrestato, è libero di girare e magari aggredire altre persone o altri animali”, sottolinea Salvi.

ostia

Ora Fly è sotto stretta osservazione: i veterinari hanno riscontrato una brutta frattura cranica, che ha tempi di guarigione lunghi. “Per me Fly è come un figlio“, sottolinea Salvi. “Ho scelto di tenerlo in convalescenza a casa con me: spero tanto che ce la faccia, e che persone come quella che ci ha aggredito non abbiano una sensazione di impunità”, conclude l’attore.

Leggi anche: Ostia, aggredito e picchiato Enzo Salvi: stava difendendo il suo pappagallo dalla furia di un uomo

Ostia, aggredito e picchiato Enzo Salvi: stava difendendo il suo pappagallo dalla furia di un uomo

Potrebbero interessarti