Ostia, discarica cronica. “A quando le fototrappole?”

Petizione dei residenti di via della Tortuga per ottenere controlli costanti sugli scarichi abusivi. Il Municipio finanzia l’ennesima bonifica della discarica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

E’ ormai una discarica cronica quella che fiorisce in via della Tortuga, nella zona dell’Idroscalo. L’Ama bonifica di tanto l’area ma ci vorrebbe ben altro, magari una fototrappola che incastri gli sozzoni.

E’ accorato l’appello dei residenti di via della Tortuga che hanno sottoscritto a decine una petizione diretta al X Municipio ed al gruppo Roma X Mare della Polizia locale per segnalare un fenomeno divenuto ormai cronico. A ridosso dei cassonetti a tutte le ore del giorno e della notte, gruppi di svuotacantine o, comunque, di incivili, abbandonano ogni genere di rifiuti e ingombranti.

Elettrodomestici rotti, mobilio, pneumatici, legnami e persino lastre del micidiale eternit vengono abbandonati sul ciglio della strada da soggetti che non si intimidiscono davanti a tentativi di diffida da parte dei residenti. “Alcuni di noi sono scesi in strada o hanno urlato dalle finestre – racconta un abitante – La risposta è stata di indifferenza quando non di minaccia”.

Fare una bonifica di tanto in tanto – aggiunge una donna – serve a restituire solo temporaneamente un po’ di decoro alla strada. Qui ci vorrebbero le telecamere, utili anche a garantire sicurezza su una zona in ombra e mal frequentata”.

Per svolgere l’ennesima bonifica il X Municipio ha avviato il 18 settembre un appalto per “Servizio di decespugliamento pulizia trasporto del materiale a discarica e  realizzazione della recinzione per l’area verde sita in Via della Tortuga”. L’unica comunicazione pubblica sui tempi, sui costi e sulle modalità previste, però, è l’avvenuta vaga informativa del 7 ottobre sul sito istituzionale.

Ostia, discarica cronica. “A quando le fototrappole?” 1
La splendida Tor San Michele annega nelle discariche incontrollate

Lo stesso problema si manifesta un po’ più avanti, in prossimità dell’Idroscalo, in via degli Atlantici. Con l’aggravante che le discariche che pullulano immergono in un quadro di sporcizia e degrado una perla storico-architettonica quale è Tor San Michele.  

Riguardo alle fototrappole, per il loro posizionamento nelle zone “calde” del X Municipio non si hanno ancora notizie certe. Dopo una fase di sperimentazione durante l’estate 2019, il promesso appalto non è stato ancora espletato. E non si sa quando verrà fatto.

Potrebbero interessarti