Ostia: condominio in quarantena in via delle Baleari

Sospetto caso di coronavirus a Ostia. Questa mattina un 80enne è stato portato allo spallanzani con l’ambulanza in biocontenimento
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Sospetto caso di coronavirus a Ostia. Questa mattina un 80enne è stato portato allo Spallanzani con l’ambulanza in biocontenimento. Gli operatori del 118 sono intervenuti tra via delle Baleari e via delle Antille dove hanno prelevato l’anziano al quale è stato effettuato il tampone. Agli abitanti della stessa palazzina è stato raccomandato l’auto-isolamento per i prossimi quattordici giorni. I residenti, infatti, sono troppi per essere trasportati in un presidio ospedaliero e per essere sottoposti ai test necessari. Gli operatori sanitari sono intervenuti anche presso la mensa della Caritas sul lungomare Paolo Toscanelli.

Coronavirus: tutti negativi al tampone i membri della giunta regionale

Intanto, sono risultati tutti negativi al tampone i membri della giunta regionale del Lazio e dello staff di Nicola Zingaretti, che aveva comunicato pubblicamente la propria positività al coronavirus. Intanto, il consiglio dei ministri ha emanato le nuove misure per fronteggiare il contagio: oltre ai divieti già previsti, fino al 3 aprile si dispone la chiusura di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, discoteche e locali assimilati. Vengono sospesi gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, compresi quelli teatrali e cinematografici. Chiusi al pubblico musei, biblioteche ed archivi, aree archeologiche e complessi monumentali. Ristoranti, bar, negozi e luoghi di culto possono invece rimanere aperti, ma nel rispetto delle distanze di sicurezza per evitare assembramenti. Un’ordinanza regionale ha poi disposto la chiusura immediata di palestre, piscine e centri benessere.

Spiagge piene a Ostia: il coronavirus non fa paura

Ma i romani, evidentemente, non hanno colto la gravità della situazione, perché ieri Ostia è stata letteralmente presa d’assalto: fino alla prima serata, si sono registrate migliaia di presenze sul lungomare, sulle spiagge e nelle pinete. In barba a tutte le restrizioni e agli inviti a restare a casa per evitare il contagio.

Potrebbero interessarti