Ostia: lunghe code e ore di attesa per andare alla posta centrale

I residenti si mettono in fila e aspettano con pazienza il proprio turno. Molti però sono stufi di questa situazione e chiedono a Poste Italiane di fare qualcosa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Lunghe code e ore di attesa. Questo significa andare alla posta centrale di Ostia durante un’emergenza sanitaria. I residenti si mettono in fila e aspettano con pazienza il proprio turno. Molti però sono stufi di questa situazione e chiedono a Poste Italiane di fare qualcosa.

Ostia, posta centrale: i residenti in fila suggeriscono soluzioni

I suggerimenti arrivano direttamente dai loro: mettere dei numeretti all’esterno della posta, così chi è stanco può almeno sedersi da qualche parte; oppure prolungare gli orari delle filiali.

“Se gli altri uffici non chiudessero alle 11.30 non ci sarebbe tutto questo caos – spiega un cittadino – ci sono altre quattro o cinque sedi della posta qui ad Ostia, ma fanno tutte orario ridotto”.

Sono in fila da un’ora e un quarto – lamenta un altro cittadino – dovrebbero almeno far passare avanti coloro che hanno la 104. Se una persona non sta bene non può rimanere in piedi per ore, ma non può neanche mettersi seduto altrimenti le persone passano davanti. Io ho 69 anni, ma qui c’è gente più anziana di me”.

posta

E infatti, poco dopo troviamo Pasqualina, una donna di 80 anni che, abbracciata a suo figlio, è in fila, alla sua età, esattamente come tutti gli altri.

“Dovrebbero trovare un modo per farci sedere – ci confida – in piedi sto male e non vedo l’ora di finire e tornarmene a casa. Io sono vecchierella”.

Il periodo che stiamo vivendo non è certo facile e su questo non c’è alcun dubbio, ma sarebbe opportuno che le Poste si adoperassero per rendere quantomeno più sopportabile questa situazione. Anche solo per tutelare le persone anziane.

Ti può interessare anche Anzio: erano soprannominati “L’arancia meccanica del litorale”. In manette uno dei membri della gang

Anzio: erano soprannominati “L’arancia meccanica del litorale”. In manette uno dei membri della gang