Ostia Antica: gli ex Lavatoi versano nel più completo abbandono

Le associazioni invitano il Municipio alla riqualificazione dell’area
ex lavatoi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Sos Soccorso cittadino di Ostia Antica torna ad accendere i riflettori sullo stato di abbandono degli ex-Lavatoi e invia una lettera alla presidente del Decimo Municipio Giuliana Di Pillo per sollecitare un intervento di riqualificazione dell’area oltre alla richiesta di velocizzare l’iter per la destinazione d’uso nell’ambito della cultura e del sociale.

Ex lavatoi Ostia Antica: la lettera inviata dal Sos Soccorso Cittadino alla presidente Di Pillo

“Sono in molti, specie gli anziani – si legge nella lettera inviata dai cittadini – a segnalarci continuamente il persistente stato di completo abbandono in cui è stata lasciata la struttura degli ex-Lavatoi, piena di bottiglie e immondizia, con i vetri rotti da un grosso sasso rimasto per terra”.

E’ palpabile il malcontento dei residenti di Ostia Antica per le condizioni in cui versa la struttura. Nel 2014 il Campidoglio aveva stanziato un contributo di circa 150mila euro per la ristrutturazione degli ex lavatoi, che prevedeva il risanamento degli elementi in cemento armato, la ricostruzione della copertura e della pavimentazione nonché la chiusura attraverso vetrate. Quelle vetrate che ora sono diventate il simbolo del degrado e dell’incuria.

Gli ex lavatoi, infatti, non vennero mai affidati ad alcuna realtà del territorio, che si erano proposte di organizzare diverse iniziative socio-culturali.

“Venne annullata prima l’inaugurazione – prosegue la missiva – e poi non venne assegnata la gestione alle diverse Associazioni Culturali insieme alla Pro-Loco per una gestione volta alla realizzazione di mostre e convegni con la scusa che si doveva fare un bando pubblico evidentemente dimenticato oppure annullato.

I cittadini esprimono sconcerto per questo spreco di denaro e di non utilizzo degli spazi di tipo culturale e sociale, che qualificano sia Ostia Antica che il Municipio e danno la possibilità di avere momenti interessanti di confronto e approfondimento”.

La lettera di Sos Soccorso Cittadino termina poi con la richiesta di un intervento di pulizia e risistemazione della struttura, unitamente ai provvedimenti necessari per la destinazione culturale e sociale connessa alla sua ristrutturazione.

ex lavatoi

Ex Lavatoi: anche la Pro Loco sollecita l’amministrazione alla riqualificazione, ma in maniera differente…

Abbiamo sentito anche la Pro Loco di Ostia Antica che ci ha confermato le pessime condizioni degli ex lavatoi, ricordando come siano oltre 17 anni che la struttura non viene utilizzata.

“Ricordo ancora le nostre nonne che andavano lì a lavare i panni ed è davvero un peccato vedere l’edificio in queste condizioni. – spiega il presidente Paolo Bondi. – Da anni sosteniamo la necessità di una riqualificazione dell’area per la realizzazione di attività culturali e sociali. 

Non siamo d’accordo – prosegue – nel far diventare gli ex lavatoi in un punto di informazione turistica o nell’assegnarli ad un una singola associazione. E’ un bene comune ed affidarlo solo al centro anziani, al comitato di quartiere o anche solamente a noi, significherebbe volere la morte dello spazio, che invece deve essere gestito dal Decimo Municipio con l’appoggio dei cittadini.

Lì potrebbero essere inaugurate personali di artisti, che, tra l’altro, già ci hanno contattato e vorrebbero esporvi. Inoltre, il Municipio potrebbe organizzare alcuni degli eventi attualmente svolti al chiostro del Palazzo del Governatorato. O ancora gli ex lavatoi potrebbero essere il fulcro di eventi come il “Palio” e il “Litorale incontra la storia“. 

Temiamo che alla fine, in seguito alla pubblicazione del bando, la struttura venga affidata ad associazioni non del territorio con il rischio che possa riproporsi quanto accaduto con l’avviso di Tor San Michele, dove, come ci si poteva aspettare, non è stato organizzato nulla. Questo non deve assolutamente avvenire.

Chiediamo all’amministrazione del Decimo Municipio di mantenere la gestione degli ex lavatoi, tenendo presente e coinvolgendo le realtà locali, affinchè venga ridata nuova luce e nuova vita a questo nostro patrimonio culturale e sociale“. – conclude Bondi.

Leggi anche La storia di Anna e Laura: “Siamo sul lastrico ma per noi nessun ristoro”

La storia di Anna e Laura: “Siamo sul lastrico ma per noi nessun ristoro”

Potrebbero interessarti