Omicidio a Ferragosto: Ostia, strangola e uccide il padre

Omicidio nella notte di Ferragosto a Ostia. Un cittadino romano di 43 anni ha strangolato e ucciso il padre tunisino 69enne, poi si è consegnato ai Carabinieri
famiglia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Omicidio nella notte di Ferragosto a Ostia. Un cittadino romano di 43 anni ha strangolato e ucciso il padre tunisino 69enne, poi si è consegnato ai Carabinieri, presentandosi in piena notte e raccontando quanto avvenuto. Il fatto è avvenuto in un appartamento di via Baffigo a Ostia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Gruppo Ostia e i colleghi del Nucleo Investigativo per i rilievi del caso.

Sul luogo del delitto anche il medico legale. Il 43enne, arrestato per omicidio, è stato portato nel carcere di Regina Coeli. Il corpo senza vita del genitore è stato trasportato all’Istituto di medicina legale di Tor Vergata per l’autopsia ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Omicidio a Ostia: i fatti

Secondo quanto si apprende, il 43enne viveva all’interno della casa del padre. I due da qualche anno litigavano spesso. Le incomprensioni erano nate dalla morte della madre del cittadino romano e dalle continue accuse del padre che rimproverava al figlio la mancanza di un lavoro. Al culmine dell’ennesima lite, il figlio ha strangolato a morte il padre.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Ostia: arrestato dalla Polizia due volte in 2 due giorni

Potrebbero interessarti