Occhio alla truffa: le Acli di Roma hanno realizzato dei video per aiutare gli anziani

Aumentano le segnalazioni di persone truffate nel Decimo Municipio. Le Acli di Roma hanno realizzato dei piccoli video antitruffa da consultare online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Aumentano le segnalazioni di persone truffate nel Decimo Municipio. Ignoti stanno approfittando dell’emergenza coronavirus per ingannare i cittadini più fragili e farsi aprire la porta di casa e rubare. E’ successo recentemente in via delle Zattere a Ostia, ma anche in altri quartieri dell’entroterra. Le Acli di Roma, associazione di promozione sociale molto attiva nel territorio, a questo proposito hanno realizzato dei piccoli video da consultare online.

Occhio alla truffa: le parole di Giulia Di Gregorio, Responsabile Sviluppo Associativo Acli di Roma

“Questa iniziativa nasce dall’intenzione di continuare un percorso già intrapreso da tanto tempo insieme alla Polizia di Stato, alla Federazione Anziani Pensionati delle Acli e alle Acli di Roma. Vogliamo continuare ad essere vicine alle persone più a rischio. Vogliamo continuare ad essere vicino ai nostri utenti più anziani. L’abbiamo fatto in collaborazione con il nostro circolo Punto e Virgola, che ha messo a disposizione i volti degli attori. I video danno informazioni utili a chi resta a casa in questo periodo, forniscono l’identikit del truffatore che può bussare a casa o consigliano come si deve stare attenti quando ci si avvicina al Bancomat”.

Occhio alla truffa: le dichiarazioni di Armando D’Amici, sovrintendente Polizia di Stato

“In questo momento le persone stanno affrontando uno stress psicologico e fisico notevole. Ciò comporta un abbassamento della guardia nei confronti di pericoli che andremmo a risolvere in maniera diversa. Sicuramente le cose importanti da cui doversi difendere sono le offerte gratuite di aiuti non richiesti. Molto spesso queste persone si trasformano in finti aiuti domestici. Il truffatore è un abile oratore e a seconda delle circostanze si traveste da operatore socio-sanitario o da persona di varie associazioni umanitarie, piuttosto che da addetto di una farmacia o della Caritas. Non c’è un’età specifica per subire delle truffe che vengono fatte alle persone di qualsiasi età. L’unico numero necessario da tenere a mente è il 112”.

Per chi volesse guardare le pillole video antitruffa ricordiamo che lo può fare andando sul sito www.acliroma.it o sul canale youtube dell’associazione.

Potrebbero interessarti