Decimo Municipio: L’Associazione culturale Musicanova continua il suo lavoro attraverso la tecnologia

Decimo Municipio: L’emergenza Covid-19 ha bloccato anche le attività svolte dai cori musicali. L’associazione Musicanova esprime preoccupazioni e speranze per il futuro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Decimo Municipio: L’emergenza Covid-19 ha bloccato anche le attività svolte dai cori musicali. L’associazione Musicanova esprime preoccupazioni e speranze per il futuro.

L’Associazione culturale Musicanova raggruppa sotto di sé tutta una serie di cori che in questo momento vedono la loro attività ovviamente interrotta. Il Direttore Artistico spera di poter riprendere man mano le attività per poter tornare ad esibirsi in quelle classiche manifestazioni che si svolgono nel periodo natalizio.

«Stiamo adottando tutte le misure che la tecnologia ci mette a disposizione per poter colloquiare e cercare di mantenere lo studio» racconta il direttore artistico di Musicanova Fabrizio Barchi

«La voce è uno strumento naturale ed è fortemente penalizzato da questa situazione  – racconta Barchi –  purtroppo non possiamo fare ciò che amiamo di più. Cantare.  Il nostro coro Eos era lanciato verso obiettivi internazionali, dovevamo partecipare al concorso di Varna in Bulgaria.  Non è facile vedere una prospettiva imminente. Ci stiamo scambiando idee e sappiamo che alcuni colleghi in Cina hanno ripreso le attività all’aperto, con il maestro con guanti e mascherina e i cantori distanziati. Ci auguriamo di poter riprendere il prima possibile. Senza culturale la vita non è così bella.»

 

 

Potrebbero interessarti