Movida tra Ostia e Fiumicino: una persona arrestata e 6 denunciate

In occasione del periodo estivo proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia. Nelle ultime ore sono stati controllati numerosi esercizi pubblici
ostia movida
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

In occasione del periodo estivo proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia nell’ambito della movida.

Nelle ultime ore, anche con la collaborazione del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità e del Gruppo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, nell’ambito dei servizi per il monitoraggio della cosiddetta movida, sono stati controllati numerosi esercizi pubblici e numerosi stabilimenti balneari, elevando numerose contravvenzioni inerenti le inottemperanze alle attuali disposizioni per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, nonché le violazioni alla normativa sul lavoro irregolare e sui controlli in materia alimentare. Nel corso delle operazioni, una persona è finita in manette, 6 sono state denunciate.

Movida: rissa in uno stabilimento balneare a Ostia

I Carabinieri sono intervenuti presso un noto stabilimento balneare di Ostia, dove era stata segnalata una rissa. Giunti sul posto i militari hanno individuato e fermato due persone che, unitamente ad un terzo malfattore riuscito a darsi alla fuga, avevano ingaggiato in strada una violenta colluttazione scaturita per futili motivi; i due, entrambi lievemente feriti, sono stati prima affidati alle cure dei sanitari e poi denunciati in stato di libertà. Il titolare del prospiciente stabilimento, sottoposto a controllo, è stato contravvenzionato per il mancato rispetto delle misure di contenimento inerenti il distanziamento sociale degli avventori, con conseguente temporanea chiusura dell’attività commerciale, mentre altre 8 persone sono state sanzionate per avere consumato bevande alcoliche sulla pubblica via oltre l’orario consentito.

Fiumicino: 12mila euro di multa a titolari di attività non in regola

I controlli sono proseguiti anche sul litorale di Fiumicino dove sono stati sanzionati i 5 responsabili di altrettante attività di somministrazione di generi alimentari. All’interno dei relativi esercizi commerciali sono state rilevate infrazioni inerenti la tracciabilità degli alimenti, la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario previsto e la presenza di lavoratori non contrattualizzati: i titolari dovranno versare complessivamente oltre 12.000 euro di multa.

Un romano di 20 anni che non si era fermato all’alt dei Carabinieri, è stato bloccato al termine di un breve inseguimento. Il giovane, residente a Fiumicino e già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà per avere tentato di eludere il controllo e sanzionato amministrativamente per la “guida senza patente”.

Nella rete dei controlli è caduto anche un 34enne argentino, con precedenti penali, il quale è stato bloccato dai Carabinieri in piena notte all’interno della stazione metropolitana “Cristoforo Colombo”, allorquando si era illecitamente introdotto nell’area, fuori servizio a quell’ora, e aveva tentato di forzare la porta d’ingresso di un convoglio ferroviario fermo; l’uomo è stato denunciato al Tribunale di Roma.

Ostia: furto di Gratta e Vinci in un bar

Sempre ad Ostia i Carabinieri hanno denunciato il responsabile di un furto commesso, nelle prime ore della mattina, ai danni di un bar. Il malfattore, un pregiudicato 35enne residente a Nuova Ostia, brandendo un palo stradale aveva spaccato la vetrina esterna dell’esercizio commerciale, impossessandosi di tagliandi “gratta e vinci” per un valore di circa 8.000 euro. Il malfattore, individuato al termine di una fulminea attività investigativa, è stato sorpreso all’interno della propria abitazione con ancora in possesso di tutta la refurtiva, che è stata totalmente recuperata e restituita al legittimo proprietario.

È invece finito in manette un romano 43enne. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, dopo avere più volte molestato telefonicamente l’ex compagna, l’ha aspettata sulla strada pubblica tentando di avvicinarla. Bloccato dai Carabinieri che transitavano nella zona, il malfattore ha tentato di sottrarsi al controllo con spintoni e minacce; l’uomo è stato, comunque, ammanettato e trattenuto nelle camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere condotto presso il Tribunale di Roma.

Fiumicino, lite in strada: uomo dà false generalità

Al termine degli accertamenti effettuati dai militari della Stazione di Fiumicino, è stato denunciato in stato di libertà un pregiudicato 30enne. L’uomo, nella nottata di ieri, aveva iniziato un’accesa discussione in strada con la propria compagna. Le forti urla hanno attirato l’attenzione di una pattuglia dei Carabinieri che, dopo avere riportato la coppia alla calma, ha proceduto alla loro identificazione. Il malfattore, già sottoposto alla libertà vigilata e quindi impossibilitato a trovarsi fuori di casa in quell’orario, nel tentativo di sottrarsi al controllo ha dichiarato ai militari delle false generalità. I Carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo, hanno successivamente deciso di approfondire la vicenda accertando così la reale identità del malfattore il cui comportamento è stato segnalato alla competente Autorità giudiziaria

Ti potrebbe interessare leggere anche: Movida Fiumicino: 2 locali chiusi per assembramenti e 3 minicar sanzionate