Emergenza contagi: controlli su tutto il litorale

E’ stato un fine settimana surreale sul litorale, con le forze dell’ordine a presidiare le strade deserte per far rispettare il divieto di circolazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

E’ stato un fine settimana surreale sul litorale, con le forze dell’ordine a presidiare le strade deserte per far rispettare il divieto di circolazione. Istituiti posti blocco sul lungomare e lungo le principali vie di accesso ad Ostia, con gli operatori che bloccavano anche pedoni e ciclisti per richiedere documenti di identità e autocertificazioni. Vuote le spiagge e le aree verdi, che la sindaca Raggi ha interdetto al pubblico.

Emergenza coronavirus: i controlli a Fiumicino

A Fiumicino sono stati effettuati 570 controlli, anche con l’utilizzo del drone in dotazione alla polizia locale: 15 persone denunciate per aver violato il divieto a spostarsi senza comprovate ragioni. Verifiche in 12 attività commerciali. “L’uso del drone – ha specificato il comandante dei vigili Lucia Franchini – ha sortito effetti positivi, scoraggiando le persone a recarsi in spiaggia”.

Emergenza coronavirus: i controlli ad Ardea e Ladispoli

Addirittura 1400 controlli ad Ardea, dove il sindaco Savarese ha letteralmente blindato la città, bloccando oltre 900 auto che intendevano oltrepassare i varchi. Soltanto cinque le denunce. Cinque denunce anche a Ladispoli, dove sono stati utilizzati anche gli agenti della a cavallo; mentre vigili urbani hanno fermato 63 persone e un uomo che faceva surf.

 

Potrebbero interessarti