Dragona: l’odissea di Aldo, non vedente, per prendere i mezzi pubblici post lockdown

Aldo dopo oltre 80 giorni ha ripreso per la prima volta i mezzi pubblici in autonomia. Tantissime le difficoltà incontrate, soprattutto a causa delle nuove norme anti-Covid.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Abbiamo seguito Aldo, un uomo di Dragona non vedente che dopo oltre 80 giorni ha ripreso per la prima volta i mezzi pubblici in autonomia. Tantissime le difficoltà incontrate, soprattutto a causa delle nuove norme anti-Covid.

Dragona: il tragitto di Aldo, non vedente, sui mezzi pubblici

Aldo vive da molti anni a Dragona. Per lui, non vedente, muoversi autonomamente e prendere i mezzi pubblici è sempre stata una sfida., che però è sempre riuscito a vincere. Ora, in tempi di Covid, salire su un autobus o prendere la metro è diventato più difficile a causa delle restrizioni e dei cambiamenti attuati sul trasporto pubblico per impedire il contagio.

aldo

La fermata dello 04 barrato dista pochi minuti a piedi, ma per Aldo il percorso è molto più lungo, tra buche, marciapiedi sconnessi e persino macchine parcheggiate sulle strisce pedonali, peraltro, sbiadite

Alla fine lo 04 barrato arriva, ma a differenza dalla prassi utilizzata per i non vedenti, l’autista non gli apre le porte davanti per le norme anti covid e Aldo, un po’ spiazzato, deve entrare come tutti gli altri, dalle porte centrali.

Il viaggio prosegue verso la stazione di Acilia per prendere la Roma Lido. Il loges che dovrebbe guidarlo verso l’ingresso è sconnesso e in un punto c’è persino una buca enorme. Una volta arrivati, nascono però nuovi problemi.

E infatti per Aldo prendere la metro è ora più complesso, non può sapere se mantiene la distanza di sicurezza dagli altri utenti e non sa dove sedersi. I passeggeri e gli addetti Atac si dimostrano gentili e disponibili. Aldo accetta volentieri il loro aiuto, ma vorrebbe comunque avere la possibilità di prendere i mezzi pubblici in autonomia. Attività che ora, con le norme anticovid che non considerano per nessun motivo i disabili, è molto più difficile.

 

Leggi anche Ostia, la presidente del Decimo Municipio alla presentazione del nuovo Drive-In del Cineland

Ostia, la presidente del Decimo Municipio alla presentazione del nuovo Drive-In del Cineland

Potrebbero interessarti