Ostia: degrado nel sottopassaggio del viadotto Tabacchi

Sono indecenti le condizioni in cui versa il sottopassaggio del viadotto Attico Tabacchi, ad Ostia. La zona è in preda al degrado da molti anni, tanto da essere diventata pericolosa per chi ci posteggia la vettura
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Sono indecenti le condizioni in cui versa il sottopassaggio del viadotto Attico Tabacchi, ad Ostia. La zona è in preda al degrado da molti anni, tanto da essere diventata pericolosa per chi ci posteggia la vettura. Tuttavia, livelli così bassi non erano ancora stati raggiunti. Alla cronica sporcizia, si sono aggiunti persino tre divani. Due sono stati abbandonati direttamente nel parcheggio, l’altro poco lontano, tra la vegetazione.

Incredibile pensare che una persona che si è presa la briga di caricarsi la bellezza di tre sofà non sia riuscita a fare qualche passo in più per lasciarli dove di dovere: nell’isola ecologica di piazza Bottero. Sono esattamente quattro minuti di macchina. Ma a quanto pare il senso civico scarseggia e l’incivile di turno ha pensato che fosse più comodo scaricarli sulla spalle della collettività.

Degrado a Ostia: ecco cosa si trova sotto il viadotto

Oltre a copertoni di auto, sacchetti di vario genere, contenitori di plastica, resti di cibo, mascherine usate, carrelli della spesa e pericolose bottiglie di vetro, spunta anche un televisore rotto. In quel caso, il personaggio ha cercato di passare inosservato lasciandolo vicino ai cassonetti. Infine, rimane il tasto dolente della mancata manutenzione della vegetazione.

I residenti ci segnalano che il verde non viene curato da otto mesi. Questo significa, che l’ultimo intervento è stato fatto nel dicembre 2019. Lo scorso anno. L’erba cresce incontrollata e il rischio che possa svilupparsi un incendio, peraltro coinvolgendo la moltitudine di spazzatura presente, è altissimo.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Ostia: rifiuti vicino agli stabilimenti balneari del Lungomare Vespucci

Potrebbero interessarti