Ostia: Ama ha iniziato la sostituzione dei cassonetti incendiati

Sostituiti dieci cassonetti incendiati nei mesi scorsi nel centro storico di Ostia. Il fenomeno ha subito una battuta d’arresto solo durante il lockdown.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Gli operatori dell’Ama stanno rimuovendo i cassonetti incendiati recentemente ad Ostia e stanno provvedendo alla loro sostituzione. Interventi già avviati in via Claudio, Viale della Pineta e in viale del Lido.

Ostia: Ama ha iniziato la sostituzione dei cassonetti incendiati

Squadre specializzate di Ama hanno sostituito dieci cassonetti che nell’ultimo periodo sono stati incediati dai piromani, ad Ostia. Nello specifico, gli operatori della municipalizzata sono intervenuti in via Claudio, in Piazza Giuliano della Rovere, in viale della Pineta,  Viale del Lido, via Luigi Borsari e in viale dei Romagnoli. L’operazione è stata preceduta dalla rimozione dei “resti” dei raccoglitori che, in quanto rifiuti combusti, necessitano di particolari accorgimenti e procedure per il loro smaltimento.

Cassonetti incendiati. Ama: « è un atto criminale gravemente dannoso per l’ambiente e per la salute delle persone»

«Incendiare i cassonetti è un atto criminale gravemente dannoso per l’ambiente e per la salute delle persone, con inevitabili ripercussioni sui servizi di raccolta – si legge in una nota di Ama –  il fenomeno era praticamente scomparso durante il periodo del lockdown, con appena 6 contenitori andati a fuoco tra aprile e maggio, ma da giugno, purtroppo, è tornato a colpire le strade della capitale, con 76 raccoglitori bruciati fino ad oggi. Complessivamente, in tutto il 2020,  ne abbiamo già dovuti sostituire circa 180.»

 

Leggi anche: Infernetto: chiuse le indagini per la morte di Mattia Roperto

Infernetto: chiuse le indagini per la morte di Mattia Roperto

Potrebbero interessarti