Casal Palocco: didattica a distanza per 30 classi del Liceo Democrito

“Qualora degli insegnanti dovessero essere assenti durante il normale orario di lezione, e non sia possibile effettuare la sostituzione, gli studenti effettueranno studio autonomo”
democrito
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

“Si comunica che a partire da domani, fino a nuove disposizioni, le seguenti classi: 1B,2B,3B,4B,5B,1G,2G,3G,4G,5G,2C,3C,4C,1L,4L,3F,4F,2D,3D,4D,2E,3E,4E,5E,3Ra,4Rb,5Rb,2I,3A svolgeranno, nella loro interezza, attività di Didattica a Distanza”.

Così recita la circolare n.69 emessa oggi dal Dirigente Scolastico del Liceo Statale Classico e Scientifico Democrito di Casal Palocco, Angela Gadaleta (leggi qui).

Casal Palocco: Torna la DaD al Liceo Democrito

Quasi trenta classi, praticamente oltre mezzo istituto, ricorreranno alla DaD per lo svolgimento delle lezioni. Coinvolte tutte le sezioni B e G, quasi tutta la C e poi la F, la D, la E.

Si ritorna quindi indietro di sei mesi, quando, in seguito al Dpcm che dava il via al lockdown, le scuole furono costrette ad adottare questa metodologia di insegnamento per concludere l’anno scolastico. Si pensava fosse solamente una soluzione per gestire la situazione emergenziale ed invece, con l’aumentare dei contagi a livello regionale e i primi casi di Coronavirus registrati negli istituti (leggi qui), molti plessi della Capitale e provincia hanno optato per fare un passo indietro.

Eppure, presidi, Asl e Regione, avevano fatto sapere di aver lavorato duramente nel corso dell’estate, proprio per scongiurare quest’eventualità. Ma evidentemente, prima le pessime condizioni delle strutture di molti licei e scuole dell’infanzia, poi la carenza di sedie e banchi monoposto, oltre che di insegnanti, unitamente all’incremento dei casi, ha fatto riavvolgere il disco fino alla fase 1.

Il provvedimento, quantomeno per il Democrito, ancora non riguarda tutto l’istituto, ma se, come sembra, la curva dei contagi si alzerà ancora, è probabile che a breve l’ordinanza sarà allargata al resto delle classi.

“Qualora degli insegnanti dovessero essere assenti durante il normale orario di lezione, e non sia possibile effettuare la sostituzione, gli studenti effettueranno studio autonomo. In caso contrario il docente supplente inserirà il link sul Registro Elettronico.

E’ cura degli allievi visionare il RE ad ogni ora, con la dovuta attenzione. I docenti delle classi interessate in servizio in sede effettueranno la DaD da scuola”.

Una cosa è certa, tutto questo tran tran lascerà degli strascichi e probabilmente anche molte lacune formative. Come si legge nella circolare, in caso di assenza degli insegnanti, gli studenti dovranno effettuare studio autonomo. Una direttiva che fa riflettere per l’effettiva praticabilità e che insieme alle difficoltà insite nella Didattica a Distanza, potrebbe contribuire ad aumentare il divario sociale e digitale.

Leggi anche Covid Pomezia: altre due classi in isolamento al liceo Picasso e alla media Orazio

Covid Pomezia: altre due classi in isolamento al liceo Picasso e alla media Orazio

Potrebbero interessarti