Ostia, controllo del territorio dei carabinieri: un arresto e 3 denunce

In occasione del periodo estivo proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia, anche nell’ambito del monitoraggio della cosiddetta movida.
vigilante
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

In occasione del periodo estivo proseguono senza sosta i servizi di controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia, anche nell’ambito del monitoraggio della cosiddetta movida. Con la collaborazione del Nucleo Carabinieri Antisofisticazione e Sanità è stata svolta attività di verifica nei luoghi di aggregazione, negli esercizi pubblici e in diversi stabilimenti balneari, elevando contravvenzioni inerenti inottemperanze alle attuali disposizioni per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, nonché violazioni alle norme igienico sanitarie. Il bilancio è di una persona arrestata ed altre 3 denunciate.

Nella mattinata di domenica, i Carabinieri sono intervenuti presso un condominio popolare di via della Paranzella ad Ostia dove era stata segnalata una violenta lite. Giunti sul posto i militari hanno individuato un giovane coperto di sangue che stava tentando di allontanarsi; bloccato immediatamente, i militari hanno accertato che il ferito, un 19enne con precedenti, era stato assalito – per non meglio precisati motivi – da un’altra persona armata di un coltello, procurandogli numerose ferite da taglio si tutto il corpo.

Affidata la vittima alle cure dei sanitari, i Carabinieri in poco tempo sono riusciti a risalire all’autore, un 18enne di origine cilena, trovato nella sua abitazione, poco distante, con ancora in mano il manico di un coltello sporco di sangue (la lama era stata persa sul luogo dell’aggressione). Il malfattore, che presentava segni di colluttazione e macchie di sangue sui vestiti, evidentemente non aveva fatto in tempo a ripulirsi e sbarazzarsi dell’arma. L’uomo è stato subito arrestato ed associato presso la casa circondariale Regina Coeli di Roma, mentre il manico del coltello e la relativa lama, successivamente rinvenuta sul luogo dell’aggressione, sono stati sequestrati.

I Carabinieri della Stazione di Fregene, impegnati in un servizio di controllo della circolazione stradale, hanno fermato una vettura con al bordo una coppia di 28enni di origine romena. I fermati, entrambi già noti alle forze dell’ordine, sono stati trovati in possesso di una mazza da baseball che portavano all’interno dell’abitacolo del mezzo. I due, non essendo stati in grado di giustificarne il possesso, sono stati denunciati in stato di libertà, mentre la mazza, ritenuta un’arma impropria, alla luce delle circostanze del rinvenimento, è stata sequestrata.

Sempre per una mazza da baseball è finito nei guai un 42enne di Ostia Antica. L’uomo, al termine degli accertamenti effettuati dai Carabinieri della locale Stazione, è stato ritenuto responsabile di avere minacciato, brandendo la mazza, l’ex compagno della sorella che, nell’occasione, si era recato presso l’abitazione di quest’ultima, pretendendo di vederla contro la sua volontà. Anche in questo caso l’oggetto è stato rinvenuto e sequestrato dai Carabinieri che hanno informato dell’accaduto il magistrato di turno.

Carabinieri: ad  Ostia e Fiumicino multati 6 responsabili di attività di somministrazione di generi alimentari. In totale 10mila euro di multe

I controlli dei Carabinieri sono proseguiti anche in questo fine settimana lungo il litorale di Ostia e di Fiumicino, sanzionando 3 persone, sorprese a consumare alcolici in strada oltre l’orario previsto dal “Regolamento di Polizia Urbana di Roma Capitale”, nonché i responsabili di 6 attività di somministrazione di generi alimentari al cui interno sono state rilevate, infatti, infrazioni in materia igienica, inerenti la tracciabilità e la corretta conservazione degli alimenti. I titolari dovranno versare complessivamente quasi 10.000 euro di multe.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Carabinieri arrestati, trans costretta a prestazioni sessuali durante festini in caserma

Potrebbero interessarti