Axa: una scuola ha organizzato un originale flash-mob

In una scuola dell’Axa si è svolto un originale flash-mob per sollecitare la ripresa dell’attività didattica. L’iniziativa è stata replicata in mezza Italia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Un originalissimo flash-mob è stato organizzato da una scuola dell’Axa e tramite la rete è rimbalzato fra le scuole di mezza Italia. L’obiettivo quello di chiedere al Ministero la ripresa della didattica.

Ragioniamo una scuola su misura, soprattutto dove gli spazi lo consentono. Questo il senso dell’originalissimo flash-mob organizzato nella scuola B.I.G. dell’Axa.

«Ci troviamo nella fattoria didattica della scuola, che per noi è il centro della nostra comunità – ha dichiarato Susanna Panichelli, un’educatrice della scuola – vogliamo tessere insieme una rete. Abbiamo in mano un gomitolo che rappresenta la voce che vogliamo dare alla nostra professione e anche a tutte quelle famiglie che in questo momento si trovano in uno stato di paura e incertezza. Lanceremo poi il gomitolo all’infinito sperando che altre scuole raccolgano l’iniziativa per creare una rete di educatori in tutta Italia

«Tra educatori, maestre, personale ausiliario, siamo circa cento persone che sono tutte ferme – racconta Elio Sciurpi, amministratore della scuola – non abbiamo ricevuto nessun contributo e per la prima volta siamo anche in difficoltà a pagare gli stipendi.»

L’iniziativa di queste insegnanti, partita dall’Axa, è stata poi rilanciata online per essere raccolta nelle scuole di tutta Italia.

Potrebbe interessarti anche: Scuola, Zotta (M5S): “Allo studio misure di sostegno per istituti privati e paritari”

Potrebbero interessarti