Case ex Armellini: il Comune compra, Agenzia delle Entrate fa la stima

Incaricata l’Agenzia delle Entrate di stimare il valore delle case ex Armellini. Il Campidoglio intende procedere all’acquisto degli immobili che si sbriciolano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Sarà Agenzia delle Entrate a stimare il valore delle case ex Armellini alla Nuova Ostia. Successivamente alla stima, il Campidoglio inizierà la trattativa con la proprietà, la Moreno Estate, per acquistarle.

Lo ha annunciato il presidente della commissione capitolina Patrimonio, Francesco Ardu (M5S). Stamattina, mercoledì 7 ottobre, la commissione ha tenuto una seduta sul tema per fare il punto della situazione con gli uffici, con l’assessore al Patrimonio, Valentina Vivarelli, e con la presidente del X Municipio, Giuliana Di Pillo. E dopo la riunione Ardu ha pubblicato un post sul suo profilo facebook.

L’amministrazione – spiega Ardu – ha avviato un accordo di collaborazione per l’elaborazione di perizia di stima degli immobili direttamente con l’Agenzia delle entrate, incaricata di determinarne il valore. Prosegue inoltre il tavolo con la Prefettura di Roma e le attività a seguito degli indirizzi dati dall’Aula con la mozione 122 del 2018. Il costante coordinamento con il Municipio X – aggiunge – consente un aggiornamento continuo della cittadinanza sulle attività messe in campo dall’amministrazione, anche per quanto riguarda i sopralluoghi dell’Agenzia delle entrate rallentati negli ultimi mesi a causa dell’emergenza Covid-19. Tutti elementi fondamentali – conclude Ardu – nell’individuazione della strada da percorrere che porti alla soluzione migliore nell’interesse dei cittadini”.

La mozione 122 del 2018 è stata varata a novembre di due anni fa in Campidoglio dopo che il Tar ha dato ragione alla Moreno Estate sulla disdetta del contratto di locazione di 1042 appartamenti della Nuova Ostia. Soggetto al rischio di sgombero, con tutte le conseguenze prevedibili sul piano sociale e di ordine pubblico, il Comune di Roma da allora ha avviato una trattativa per l’acquisto degli immobili.

Palazzine che, com’è noto, cadono a pezzi. E, nella stima del loro valore, si spera che l’Agenzia delle Entrate tenga conto di questa realtà profondamente obsoleta.

Ostia: continuano a crollare i cornicioni delle palazzine popolari

Potrebbero interessarti