Ostia, brutale aggressione al mercato: tre ragazzi al pronto soccorso

appagliatore
Mercato appagliatore

In una decina, armati di bastoni, hanno dato l’assalto ad un banco del mercato comunale. Tre persone sono finite al pronto soccorso e la polizia sta cercando di individuare i responsabili attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza.

E’ successo lunedì 7 dicembre ma solo oggi si conoscono i contorni dell’oscura vicenda che potrebbe nascondere una spregevole ritorsione. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, era mezzogiorno quando una decina di stranieri d’origine africana (tunisini o egiziani), alcuni dei quali armati di bastoni, ha fatto irruzione nel mercato Appagliatore, puntando dritto al terzetto di italiani in giro tra i banchi. Nel mirino una ragazza con il fratello ed il compagno di lei.

Mio fratello e il mio ragazzo sono stati aggrediti con dei bastoni e buttati per terra – racconta la donna – mentre uno degli stranieri ha aggredito me dandomi un cazzotto in faccia e presa per i capelli per cercare di buttarmi per terra. È intervenuta la polizia ed è sopraggiunta anche l’ambulanza per mio fratello e il mio ragazzo. Mio fratello ha riportato un trauma cranico occipitale ed ecchimosi in varie parti originate da corpo contundente con prognosi di 5 giorni .Il mio compagno un trauma cranico, microfrattura al setto nasale ed ecchimosi sul corpo con prognosi di 20 giorni”. La ragazza ha ricevuto un referto di 3 giorni.

Gli investigatori del X Distretto di Ostia di Polizia hanno avviato le indagini e stanno passando al vaglio le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza per individuare i responsabili del gesto, all’origine del quale ci sarebbe una ritorsione. La madre dei due fratelli aggrediti in passato avrebbe denunciato uno degli stranieri accusandolo di avergli rubato il portafoglio. “Siamo stati minacciati di morte e abbiamo paura” è il grido d’allarme della donna aggredita che confida in misure a tutela della incolumità sua e dei propri congiunti.

redazione@canaledieci.it