Acilia: 26 contagi nella casa di riposo

Cinque monache e ventuno anziane: è il bilancio dei contagi all’interno della casa di riposo di via dei Monti di San Paolo, ad Acilia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Cinque monache e ventuno anziane: è il bilancio dei contagi all’interno della casa di riposo di via dei Monti di San Paolo, ad Acilia. Nella struttura – gestita dalle suore cappuccine dell’immacolata di Lourdes – si è sviluppato un vero e proprio focolaio di covid-19 che preoccupa le autorità sanitarie per le conseguenze che potrebbe avere sulle ospiti, tutte over 80. Le pazienti sono state trasferite all’ospedale Grassi di Ostia e vengono tenute sotto stretta sorveglianza: non tutte mostrano I sintomi della malattia, ma i sanitari sono pronti ad intervenire qualora le loro condizioni dovessero peggiorare; mentre si attende l’esito dei tamponi per capire se ci siano altri casi positivi. La Asl Roma 3 sta provvedendo alla sanificazione dei locali della casa per anziani, che viene monitorata dagli esperti del dipartimento di prevenzione e dal personale inviato dall’ordine dei medici di Roma e Provincia.

Coronavirus: i dati in tutto il Lazio

“Sabato registriamo un dato di 140 casi di positività e un trend al 3%”. Così l’assessore alla Sanità regionale, Alessio D’Amato, al termine della consueta videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere e Policlinici universitari e ospedale Pediatrico Bambino Gesù. L’assessore sottolinea che “continua la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (15.531) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.902). Oggi – precisa – nella Asl Roma 1 il numero di chi esce dalla sorveglianza (1.800) è il doppio di chi entra (900)”.
D’Amato rinnova quindi l’appello a mantenere alta l’attenzione nelle giornate di Pasqua e Pasquetta. “Intanto – aggiunge – proseguono i controlli a tappeto nelle case di riposo e nelle Rsa su tutto il territorio e per quanto riguarda i guariti, salgono di 33 unità (22 al Policlinico Gemelli, 7 Umberto I e 5 a Tor Vergata), arrivando a 720 totali, mentre nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 10”. E fin qui, conclude D’Amato, “sono stati eseguiti oltre 65 mila tamponi”. Dai dati forniti nel bollettino si evince che i nuovi casi positivi al Coronavirus a Roma sono stati 74 nelle ultime 24 ore sui 140 totali della Regione.

I dati delle Asl di Roma

Nell’Asl Roma 1 (municipi I, II, III, XIII, XIV e XV) sono stati registrati 25 nuovi casi positivi e 1801 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl Roma 2 (municipi IV, V, VI, VII, VII, IX) sono stati individuati 38 nuovi casi positivi più 32 persone uscite dall’isolamento domiciliare; l’Asl Roma 3 (municipi X, XI, XII e Fiumicino) registra 11 nuovi casi positivi, di cui 7 al cluster della casa di riposo delle suore cappuccine di Acilia che si stanno trasferendo all’Hotel Merriot, e 1907 persone uscite dall’isolamento domiciliare. Spostandoci in provincia, l’Asl Roma 4 (Civitavecchia, Cerveteri, Ladispoli e tutto il litorale a nord di Roma) comunica 4 nuovi casi positivi e 2091 persone uscite dall’isolamento domiciliare; nell’Asl Roma 5 (Guidonia, Tivoli, Fonte Nuova, Subiaco, Monterotondo) sono stati segnalati 9 nuovi casi positivi e 2220 persone uscite dall’isolamento domiciliare; infine l’Asl Roma 6 (Castelli Romani e Anzio-Nettuno) segnala 36 nuovi casi positivi e 95 persone uscite dall’isolamento domiciliare.

Potrebbero interessarti