Acilia: 12 senzatetto a rischio sfratto dalla torretta di Piazza Capelvenere

Il “Piano freddo” è in scadenza e da domani queste persone si ritroveranno nuovamente in strada
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Mentre si moltiplicano gli appelli a rimanere in casa, dodici senzatetto che attualmente alloggiano ad Acilia – di fatto – stanno per essere sfrattati.

Piazza Capelvenere, dodici senzatetto a rischio sfratto

Anche da parte delle istituzioni si moltiplicano gli appelli a “Rimanere in casa”… Poi succede che chi una casa non ce l’ha – di fatto – venga sfrattato dall’unica struttura che gli offre riparo. E’ cosi’ per i senzatetto attualmente ospitati nella torretta di Piazza Capelvenere, ad Acilia, in un accampamento gestito dalla Croce Rossa. Il “Piano freddo” è in scadenza e da domani queste persone si ritroveranno nuovamente in strada, con l’emergenza Coronavirus in corso.

Il grido disperato dei senzatetto

“Siamo in dodici a vivere nel campo freddo del Decimo Municipio, in Piazza Capelvenere ad Acilia – afferma uno dei senza fissa dimora – A causa del Coronavirus, sabato ci vogliono mandare via ma per strada non possiamo stare. I Carabinieri inoltre ci hanno fatto la multa perchè eravamo tutti insieme al parco. Noi chiediamo alla presidente Giuliana Di Pillo di farci rimanere un altro po’ nella torretta, almeno fino a che non termina questa emergenza, anche senza mangiare, visto che poi riceviamo solo un pasto al giorno di sera, oltre a un bicchiere di the e a una merendina la mattina. Siamo disperati, chiediamo solo un alloggio, siamo in dodici, tra cui anche alcuni disabili con le stampelle e un ragazzo appena uscito dall’ospedale”. – conclude.

“Per favore aiutateci, non sappiamo dove andare” – è il grido disperato e commosso di un’altra senzatetto.

Le parole della sindaca Raggi

Questa situazione senz’altro stona con le parole della sindaca Raggi: “I più fragili sono al centro delle nostre azioni, soprattutto in questa fase delicata – ha dichiarato appena due giorni fa, annunciando – per sostenere le persone senza dimora e contribuire al contrasto del Coronavirus, abbiamo aumentato i posti di accoglienza h24 del nostro piano freddo”. Evidentemente non vale proprio per tutti.

Potrebbero interessarti