Nuove truffe online: false offerte di lavoro su Telegram

False offerte di lavoro pubblicate tramite il servizio di messaggistica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Anche il canale Telegram si trasforma in veicolo per truffe informatiche. A lanciare l’allarme è la Polizia postale che negli ultimi giorni ha ricevuto “numerose segnalazioni”

Nuove truffe online: false offerte di lavoro su Telegram

Il canale Telegram si trasforma in veicolo per truffe informatiche. Si tratta di false offerte di lavoro pubblicate tramite il servizio di messaggistica che, utilizzando logo e intestazione di Agenzie per il lavoro, traggono in inganno gli ignari interessati.

A lanciare l’allarme è la Polizia postale e delle comunicazioni, che negli ultimi giorni ha ricevuto “numerose segnalazioni” di questo tipo.

A coloro che aderiscono alla proposta viene inviata una bozza di contratto a tempo determinato con contestuale richiesta di documenti d’identità, codice fiscale e Iban: il tutto accompagnato dalla falsa promessa di un successivo accredito di 200 euro a settimana o, in alternativa, di 800 euro al mese a fronte della pubblicazione, da parte del candidato, di un certo numero di annunci su gruppi di offerte lavorative presenti su noti social network.

La Polizia postale ricorda sempre di diffidare delle offerte pervenute tramite l’invio di mail o profili social, non precedute da alcuna richiesta e di non fornire mai dati personali.

In caso di sospetti è sempre consigliato fare una segnalazione alla Polizia postale.

 

Leggi anche: Violenta aggressione in Piazza Calipso. Un ragazzo è finito in ospedale

Violenta aggressione in Piazza Calipso. Un ragazzo è finito in ospedale

Potrebbero interessarti