Anzio, Tor Caldara: avviato l’iter per istituire un sito d’interesse comunitario

Il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, ha avviato l’iter per istituire un sito d’interesse comunitario nell’area marina antistante la Riserva Naturale di Tor Caldara.
Tor Caldara
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Riserva Naturale di Tor Caldara. Il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, ha avviato l’iter per istituire un sito d’interesse comunitario proprio nell’area marina antistante. Si tratta di un primo importante passo per la tutela dell’area marina e del suo habitat naturalistico, nell’unica Città Bandiera Blu e Bandiera Verde del litorale romano.

Anzio, Tor Caldara: avviato l'iter per istituire un sito d'interesse comunitario 1
Panoramica di Tor Caldara (Foto sito web del Comune di Anzio)

“La direttiva Habitat, relativa alla conservazione degli habitat naturali e semi naturali, della flora e della fauna selvatiche, approvata nel 1992 dalla Commissione Europea, – scrive il Sindaco De Angelis nell’istanza inviata in Regione – ha lo scopo di promuovere il mantenimento della biodiversità, mediante la conservazione nel territorio europeo.
Sotto la falesia, presente nella Riserva naturale, ha origine una emergenza rocciosa che si spinge in mare degradando lentamente, con la presenza di un particolare habitat marino, costituito da vere e proprie scogliere, di sabellaria alveolata, sicuramente da proteggere come aree speciali di conservazione.

Anzio, Tor Caldara: avviato l'iter per istituire un sito d'interesse comunitario 2
Un’altra panoramica di Tor Caldara (Foto pagina Fb Comune di Anzio)

L’istituzione del SIC nell’area marina di Tor Caldara, per la tutela di un prezioso tratto di mare, è il primo passo di un percorso dell’Amministrazione, avviato in positiva collaborazione con l’arch. Renzo Mastracci, delegato da Legambiente e con il biologo, Claudio Brinati, autore della relazione preliminare che abbiamo allegato all’istanza. Ringrazio entrambi – conclude il Sindaco, Candido De Angelis – per il professionale lavoro svolto per la Città e per la tutela di un’area marina di grande pregio naturalistico”.

L’area marina di Tor Caldara, interessata dall’iter per l’istituzione del SIC, è pari a circa 30 ettari che, in futuro, potrà essere maggiormente tutelata, con l’introduzione di alcuni divieti e nuovi obblighi per il soggetto gestore.

Tor Caldara: non mancano alcune lamentele dei cittadini

Nella pagina ufficiale Facebook del Comune di Anzio non mancano, però, alcune lamentele dei cittadini. Tra le richieste: la demolizione di una costruzione abusiva in via delle Tamerici a poca distanza dal mare e alcune migliorie da compiere sui depuratori. Perplessità anche per la recente apertura di un benzinaio nella zona.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Ambiente, buco dell’ozono: raggiunta la massima estensione

redazione@canaledieci.it

Potrebbero interessarti