Coronavirus, il ministro Speranza: “Stop immediato a tutti i voli dal Bangladesh, troppi casi positivi”

La decisione dopo la scoperta di 21 passeggeri positivi sul volo proveniente dal Paese asiatico, atterrato a Fiumicino. Tutti i viaggiatori sono in isolamento
speranza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia: “Stop a tutti i voli provenienti dal Bangladesh”. I tamponi obbligatori effettuati ieri sera sui passeggeri del volo proveniente dal Paese asiatico mostrano un dato allarmante: 21 i viaggiatori positivi, scoperti grazie ai test. I medici presenti nel check point all’aeroporto di Fiumicino, disposto dalla Regione Lazio, hanno riscontrato in alcuni di loro addirittura la febbre. Immediata la decisione del ministro della Salute Roberto Speranza: sospesi  i collegamenti con il Bangladesh. I 250 lavoratori di rientro in Italia da Dacca, la capitale, sono tutti in isolamento in hotel, dove effettueranno la quarantena.

Coronavirus, il ministro Speranza blocca tutti i voli dal Bangladesh: “Troppi casi”

“Ho appena disposto la sospensione dei voli in arrivo dal Bangladesh a seguito del numero significativo di casi positivi al coronavirus riscontrati sull’ultimo aereo arrivato ieri a Roma”, dichiara il ministro della Salute Roberto Speranza.

speranza

“La quarantena per chi viene da Paesi extra UE ed extra Schengen è già prevista ed è confermata. Ma dopo tutti i sacrifici fatti non possiamo permetterci di importare contagi dall’estero. Meglio continuare a seguire la linea della massima prudenza“, aggiunge Speranza.

speranza

La sospensione dei voli da Dacca stabilita pochi minuti fa dal ministro della Salute è stata decisa in accordo con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Ma oltre al blocco dei voli dal Paese asiatico, dove la circolazione del virus è molto alta, si lavora a nuove e ulteriori misure cautelative per gli arrivi extra Schengen ed extra Unione Europea.

speranza

L’assessore alla Sanità del Lazio: “Disinnescata una bomba virale”

Abbiamo disinnescato una bomba virale“, commenta l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato. Insieme al sindaco di Fiumicino Esterino Montino, nelle prime ore della mattinata D’Amato aveva chiesto lo stop ai voli da Dacca (leggi qui).

Non ci sono le condizioni di sicurezza per gli arrivi dal Bangladesh: bene la sospensione dei voli, ora bisogna valutare attentamente le misure da adottare. Se non avessimo messo in piedi un’imponente macchina dei controlli questi passeggeri sarebbero stati a loro volta un vettore di trasmissione del virus presso le loro comunità”, ha sottolineato D’Amato questa mattina.

Ieri il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti aveva disposto tamponi obbligatori per tutti i passeggeri dal Bangladesh al momento dello sbarco in aeroporto, in considerazione del forte aumento dei contagi nella Capitale riscontrato proprio tra i cittadini bengalesi.

Il ministro Speranza già da fine giugno aveva imposto la quarantena per chi giunge in Italia da Paesi extra Ue, con un isolamento di 14 giorni a domicilio. Ora la decisione definitiva per lo stop immediato ai voli, a garanzia della salute di tutti i cittadini.

Ti potrebbe interessare anche: Coronavirus, a Fiumicino tamponi e isolamento obbligatorio per i passeggeri dal Bangladesh

Coronavirus, a Fiumicino tamponi e isolamento obbligatorio per i passeggeri dal Bangladesh

Potrebbero interessarti