Tragedia a Velletri, un 15enne si dà fuoco: gravissimo, muore dopo quattro giorni di agonia

Non ce l’ha fatta il ragazzo ricoverato con ustioni sul 90 per cento del corpo. Il padre ha tentato di salvarlo, ustionandosi a sua volta: entrambi ricoverati
velletri
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dramma a Velletri: un ragazzo di appena 15 anni si è cosparso di benzina nel giardino della sua casa e si è dato fuoco. Il padre ha cercato di salvarlo e di spegnere le fiamme, rimanendo a sua volta ustionato agli arti. L’adolescente è stato ricoverato in ospedale in condizioni gravissime. E’ morto dopo tre giorni di agonia.

Orrore a Velletri: un ragazzo di 15 anni si dà fuoco nel giardino di casa. E’ gravissimo

Il fatto è accaduto questa mattina, in un’abitazione di via Fontana Parata, a Velletri. Il padre del quindicenne stava entrando nel giardino della casa per portarlo a scuola, intorno alle 8 e 30.

All’improvviso il ragazzo si è cosparso di liquido infiammabile e si è dato fuoco. Il povero genitore ha tentato di spegnere le fiamme per salvarlo, rimanendo ustionato alle braccia e alle gambe.

La madre ha immediatamente chiamato i soccorsi: sul posto sono arrivati Vigili del Fuoco e ambulanza.

Il giovane è stato trasportato in eliambulanza al policlinico Gemelli di Roma, dove è ricoverato in gravissime condizioni con ustioni sul 90 per cento del corpo. Il padre invece è ricoverato al Sant’Eugenio.

La famiglia, di origine rumena, vive in Italia da moltissimi anni. I carabinieri della stazione di Velletri stanno cercando di indagare per capire cosa abbia spinto il ragazzo a compiere un gesto così tragico.

La sera del 28 settembre, tre giorni dopo il ricovero, il 15enne è morto. Era ricoverato al Policlinico Gemelli.

 

Leggi anche: Eur Torrino, rapinatore violento tradito dai social

Eur Torrino, rapinatore violento tradito dai social

Potrebbero interessarti