La street art riconosciuta con una legge: contributi e un catalogo delle opere del Lazio

graffiti
Il murale stile Banksy ad Acilia

Promuovere e diffondere la street art. È l’obiettivo della proposta di legge approvata ieri dalla Regione Lazio. Il testo normativo punta a riconoscere la street art come vera e propria forma artistica in grado di riqualificare gli spazi urbani. Tra le principali novità un catalogo digitale delle opere e un premio denominato “Lazio street art”.

La street art riconosciuta con una legge: contributi e un catalogo delle opere del Lazio

Il consiglio della Regione Lazio ha approvato la proposta di legge sulle “Disposizioni per la valorizzazione promozione e diffusione della street art”.

Il testo normativo ha il duplice obiettivo di valorizzare questa forma di espressione, riconosciuta come vera e propria forma artistica ma anche utilizzarla per trasformare e  riqualificare gli spazi urbani.  L’aula ha approvato anche un ordine del giorno che impegna la Regione a promuovere, all’interno del premio “Lazio street art“, una sezione avente come tema i diritti umani.

murale
Steet art ad Acilia. Opera realizzata da Riccardo Groove Martinelli e Martina Cips De Maina all’ingresso della scuola Calderini Tuccimei

La street art viene riconosciuta come forma espressiva in grado, per la forte capacità comunicativa e di impatto sul territorio, di contribuire a rigenerare, riqualificare e valorizzare in chiave culturale e sociale, i luoghi e i beni delle città, con particolare riferimento ad aree da recuperare nonché periferiche o extra urbane. Si definiscono interventi di street art le opere di arte pubblica realizzate con qualunque tecnica e con carattere di unicità, su beni e spazi autorizzati di proprietà pubblica o privata ricadenti nei contesti urbani o extra urbani.

La Regione concede ai comuni e ai soggetti privati contributi finalizzati a sostenere iniziative riguardanti la street art anche come espressione di percorsi partecipativi. Sarà emanato un  regolamento regionale per la valorizzazione, promozione e diffusione della street art.

Sarà compito dei Comuni redigere e trasmettere alla Regione l’elenco degli spazi disponibili per gli interventi di street art.

Street art: un catalogo delle opere del Lazio

La Pisana si impegna a redigere un catalogo delle opere di street art che sarà poi diffuso attraverso una piattaforma digitale. Istituito anche il premio regionale “Lazio street art” per le migliori opere realizzate nel territorio regionale.

Si tratta di uno stanziamento complessivo di mezzo milione di euro per gli anni 2021 e  2022. Nello specifico duecento mila euro per ciascuna delle annualità con l’aggiunta di altri cento mila euro complessivi nel biennio, tra parte corrente e conto capitale, per le spese di conoscenza e promozione della street art attraverso le tecnologie digitali.

Sono tanti anche i luoghi del nostro territorio teatro di esperienze di questo tipo, pensiamo al murale realizzato nel sottopasso di Casal Bernocchi e dedicato a Pier Paolo Pasolini o quello dipinto sulle pareti del viadotto Nuttal, nell’area dedicata alla Street Art dal Comune di Roma, sotto i ponti di Dragona nell’ambito del Progetto DOORS. (Leggi qui)

 

redazione@canaledieci.it

 

 

Leggi anche: Murale stile Banksy ad Acilia, ma il palloncino è il virus

Murale stile Banksy ad Acilia, ma il palloncino è il virus