Norme anti-covid, chiusure temporanee e diffide per 14 locali per assembramenti

Giro di vite dalla Polizia locale per il rispetto delle norme anti-covid. Elevate anche 30 multe a persone che non indossavano la mascherina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Quattordici tra pub e ristoranti diffidati per il mancato rispetto delle norme anti-covid e 30 persone multate per essere state sorprese senza mascherina sanitaria sul volto.

Si rafforza il dispositivo della Polizia locale di Roma Capitale che sabato sera, 10 ottobre, è tornata ancora una volta nei luoghi della movida per effettuare controlli a tutela della salute collettiva.  I vigili urbani hanno proceduto con verifiche nei locali e mediante presidi fissi delle pattuglie che hanno eseguito, quando necessario, chiusure temporanee per la formazione di assembramenti.

Sono oltre 30 le irregolarità riscontrate sul mancato uso della mascherina e il rispetto del distanziamento sociale, con 14 locali diffidati a seguito di anomalie sull’eccessiva presenza di persone all’interno. In diversi casi è stata necessaria la sospensione temporanea dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza. Quattro le persone denunciate nell’area del Centro Storico per resistenza a Pubblico Ufficiale dopo aver tentato di sottrarsi ai controlli da parte degli agenti.

CONTROLLI SU ALCOL E VIABILITA’

Particolare attenzione anche questo fine settimana alla sicurezza stradale ed alla vendita di alcolici, con 34 sanzioni per consumo e somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito. Verifiche hanno riguardato anche i parcheggiatori ed i venditori abusivi, le maggiori occupazioni di suolo pubblico e diverse irregolarità amministrative tra cui la musica ad alto volume all’interno di alcuni locali.Accertamenti anche sul fenomeno della prostituzione su strada nei quartieri Eur e Marconi, dove cinque persone, tra meretrici e clienti, sono state identificate e sanzionate, con applicazione della prevista misura del Daspo urbano.

Ulteriori verifiche hanno riguardato la velocità sulle strade cittadine, con 1500 i veicoli controllati mediante autovelox e oltre 180 conducenti sorpresi alla guida oltre i limiti consentiti. In totale sono state circa 1200 le sanzioni per violazione delle norme stradali e 120 le rimozioni per intralcio alla circolazione.
Potrebbero interessarti