San Paolo, multe in stazione e tra le prostitute: mancato uso della mascherina

La Polizia ha identificato 136 persone. Sette sono state sanzionate perchè non indossavano la mascherina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Multe in stazione: continuano i controlli della Polizia per il rispetto della normativa finalizzata al contrasto della diffusione del Covid-19. Gli agenti hanno sanzionato sette persone. Tra queste cinque prostitute che non utilizzavano la mascherina.

San Paolo, multe in stazione e tra le prostitute: mancato uso della mascherina

È di sette persone sanzionate e 136 identificate il bilancio dell’ultima operazione messa a segno dalla Polizia di Stato per garantire il rispetto della normativa finalizzata al contrasto della diffusione del Covid 19.

Nel corso del servizio, al quale hanno partecipato agenti del commissariato Colombo diretto da Isea Ambroselli e unità del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, sono stati effettuati controlli anti assembramento in Largo Beato Placido Riccardi, via Corinto e nella stazione della metropolitana della  linea B alla fermata Basilica San Paolo.

Sono 136 le persone identificate nell’ambito dei controlli disposti con ordinanza dal Questore per il rispetto della normativa a contrasto della diffusione del COVID 19.

Nel corso dei controlli  sette persone sono state sanzionate per la mancanza del dispositivo di protezione individuale. Le multe per il mancato utilizzo del dispositivo di protezione individuale hanno riguardato due  persone e cinque prostitute.

Nel corso dell’operazione gli agenti hanno controllato anche quattro esercizi commerciali.

 

Leggi anche: Racket delle case popolari: sequestrati 13 appartamenti e denunciate 35 persone

Racket delle case popolari: sequestrati 13 appartamenti e denunciate 35 persone

 

 

Potrebbero interessarti