Roma, donna aggredita mentre porta a passeggio il cane, arrestato un 25enne

In manette un 25enne romano con l’accusa di violenza sessuale: ha cercato di stuprare una donna di 55 anni, che però è riuscita a metterlo in fuga
PROSTITUZIONE
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Roma, quartiere Africano. Una donna di 55 anni porta a passeggio il suo cane, è venerdì mattina. All’improvviso viene afferrata da qualcuno dietro le spalle e gettata con violenza contro una recinzione. Ad aggredirla un uomo, che cerca di violentarla. Lei però riesce a non cedere al terrore: mantiene il sangue freddo. Lotta contro l’aggressore, urla. E riesce a metterlo in fuga. Immediatamente dopo la donna chiama il 112, e alla volante della Polizia descrive nei minimi dettagli il violentatore: gli agenti rintracciano l’uomo e dopo un lungo inseguimento lo arrestano. Si tratta di un 25enne romano, ora in carcere con l’accusa di violenza sessuale.

Donna aggredita a Roma mentre porta a passeggio il cane: arrestato il violentatore

E’ accaduto ieri mattina, a Roma, nel quartiere Africano. La vittima, una 55enne italiana, stava portando a spasso il suo cane: all’improvviso è stata brutalmente aggredita alle spalle da un uomo. Dopo averla costretta contro una rete di recinzione che separa la strada da un terreno privato, l’aggressore l’ha immobilizzata ed ha iniziato le violenze.

donna

La donna però, dopo i primi attimi di terrore in cui si è sentita come paralizzata, ha trovato la forza di reagire. Ha iniziato a urlare e a lottare contro l’uomo, mettendolo in fuga. Soccorsa dagli agenti di una volante della Polizia di Stato, ha raccontato agli operatori l’accaduto e fornito loro una dettagliata descrizione del  malvivente.

I poliziotti a quel punto hanno diramato una nota di ricerca a tutte le volanti accorse nella zona che, in poco tempo, hanno stretto il cerchio intorno al ricercato e lo hanno intercettato nei pressi di piazza Gimma.

Quando ha compreso di essere caduto nella rete della polizia, ormai in trappola, l’uomo ha tentato un ultimo disperato tentativo di fuga. Dopo un lungo inseguimento però è stato raggiunto e fermato definitivamente dagli agenti del commissariato Vescovio, diretto da Manuela Rubinacci.

Al termine degli accertamenti di rito, H.O., un 25enne italiano che ha alle spalle precedenti simili, è stato arrestato e condotto in carcere. Dovrà rispondere del reato di violenza sessuale.

Leggi anche: Orrore a Roma, padre mette il figlio di 7 mesi sotto l’acqua bollente per punire la moglie

Orrore a Roma, padre mette il figlio di 7 mesi sotto l’acqua bollente per punire la moglie

Potrebbero interessarti