Coronavirus: i provvedimenti del Campidoglio

Il Campidoglio scende in campo per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Con le scuole chiuse almeno fino al 15 marzo sono iniziati gli interventi di sanificazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il Campidoglio scende in campo per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Con le scuole chiuse almeno fino al 15 marzo sono iniziati gli interventi di sanificazione. Approfitteremo di questi giorni per una pulizia più approfondita dei locali in modo che i nostri figli possano tornare nelle classi disinfettate – ha dichiarato a tal proposito la sindaca Virginia Raggi. I riscaldamenti verranno accesi tutti i giorni a partire da mezzogiorno. L’assessore Linda Meleo ha precisato che gli impianti saranno sempre in funzione con orario ridotto utile a coprire la permanenza del personale negli edifici. E’ stato anche avviato il sostegno domiciliare per alunni con disabilità, convertendo le ore degli operatori educativi per l’autonomia e la comunicazione. Inoltre, per contenere la diffusione del covid-19 sono stati chiusi tutti I centri anziani fino al 15 marzo. Anche in questa circostanza verranno organizzati interventi di pulizia degli ambienti. Le biblioteche sono aperte, ma con gli ingressi contingentati. Sospese le attività culturali fino al 3 aprile. All’Elsa Morante di Ostia chiuse emeroteca, mediateca e sala ragazzi. Restrizioni anche all’ufficio anagrafe, dove non potranno esserci più di dieci persone in coda. Infine, novità anche per I taxi con la rimodulazione dei turni, che comporterà una riduzione del servizio pari al 20% dal lunedi al venerdi.

Coronavirus: la nota del Campidoglio

Attività sospesa nelle scuole, sanificazione degli edifici scolastici, chiusura dei Centri Anziani, ingressi contingentati nei musei (ma senza fermare la vita culturale cittadina), sospensione dei grandi eventi sportivi, sedute dell’Assemblea Capitolina a porte chiuse: numerose le misure adottate dal Campidoglio in attuazione del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 4 marzo per contenere la diffusione del Coronavirus. Qui di seguito i provvedimenti:

CENTRI ANZIANI: predisposta la chiusura temporanea (fino al 15 marzo) di tutti i Centri Anziani sul territorio di Roma Capitale, per consentire interventi capillari di sanificazione; dato che, come sottolinea il Decreto governativo, le persone più anziane sono una delle fasce di popolazione a maggior rischio e con maggior bisogno di tutela. L’Amministrazione Capitolina ha incaricato tutti i Municipi capitolini di comunicare l’ordinanza a ciascun coordinatore municipale e a tutti i presidenti dei Centri Sociali Anziani presenti sul territorio.

ATTIVITA’ CULTURALI: musei civici, biblioteche, case della cultura aperte ma con ingressi in numero limitato. Spettacoli annullati al Teatro dell’Opera e cancellati fino all’8 marzo nei teatri del sistema Teatro di Roma (Argentina, India, Torlonia e teatri di cintura).

SPORT: dopo l’annullamento della Mezza Maratona Roma-Ostia è stata decisa la cancellazione dei grandi eventi sportivi fino al 3 aprile, con in parallelo la promozione di attività alternative e con misure di sostegno allo sport “al venir meno delle limitazioni” imposte dal Decreto governativo. Il provvedimento riguarda anche la Maratona di Roma, prevista per il 29 marzo e annullata.

Potrebbero interessarti