Coronavirus, contagiato il capostaff di Zingaretti e una consigliera regionale

Evacuata e chiusa per sanificazione una palazzina della sede della Regione Lazio a via Cristoforo Colombo. La Giunta Zingaretti rischia la quarantena
coronavirus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il coronavirus colpisce anche i vertici della Regione Lazio. Albino Ruberti, il capo di gabinetto del governatore Nicola Zingaretti, è risultato positivo al tampone. Al momento il capostaff risulta essere asintomatico. Come lui contagiata anche la consigliera regionale Sara Battisti, che ieri però aveva manifestato sintomi leggeri, tra cui febbre a 37,5.

Positivo al coronavirus il capostaff di Zingaretti Ruberti. Contagiata anche una consigliera regionale

Da questa mattina è chiusa la palazzina ‘A’ della Regione Lazio: in corso la sanificazione di tutto l’edificio. Tutte le persone entrate in contatto con il capo gabinetto di Zingaretti ora dovranno effettuare il tampone, compresi gli assessori regionali: il rischio è che l’intera Giunta finisca in quarantena.

“Sono risultato positivo al tampone rapido, ma asintomatico. Mi sono subito messo in isolamento e ora aspetto l’esito degli altri accertamenti”, ha dichiarato Ruberti. Ad aprile scorso, durante il periodo del lockdown, il capostaff era stato beccato dalla Polizia Locale mentre partecipava a un barbecue nella sua terrazza con decine di invitati.

coronavirus
Albino Ruberti, capostaff del presidente della Regione Lazio

Contagiata dal coronavirus anche la consigliera regionale del Lazio Sara Battisti. Ad annunciarlo è stata lei stessa, con un post sul suo profilo Facebook. “Nella serata di ieri, dato che non mi sentivo molto bene, ho misurato la febbre e avevo 37.5″, spiega Battisti. “Dopo aver chiamato immediatamente il mio medico di famiglia mi sono recata al drive per fare il tampone”.

Purtroppo il Covid-19 ha colpito anche me, sono in isolamento domiciliare e oltre un po’ di febbre, sto bene. Nonostante abbia adottato tutte le misure di sicurezza e attivato da tempo l’app Immuni, ho contratto il virus”, sottolinea la consigliera del Pd. “Per questo – aggiunge – bisogna continuare a rispettare tutte le regole e le normative per combattere questo nostro nemico invisibile”.

 

Leggi anche: Covid-19, esplosione di nuovi contagi nel Lazio: oggi 579 nuovi casi, 201 a Roma

Covid-19, esplosione di nuovi contagi nel Lazio: oggi 579 nuovi casi, 201 a Roma

Potrebbero interessarti