Il Codacons: “Lo stadio della Roma? Facciamolo a Fiumicino o a Tor Vergata”

Dopo la notizia dell’abbandono dell’ipotesi da parte del Pd e del pignoramento dei terreni di Tor di Valle, il Codacons rilancia altre aree dove costruire lo stadio della Roma
Stadio della Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Nonostante la caparbia resistenza della sindaca Virginia Raggi che vuole lo stadio della Roma a Tor di Valle, già c’è chi pensa a proporre soluzioni alternative. E’ il Codacons, consorzio di consumatori, che punta l’attenzione alle aree di Tor Vergata e di Fiumicino.

Si fa sempre più in salita l’obiettivo della sindaca Virginia Raggi e del M5S per la realizzazione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. E’ di ieri la smentita della Regione Lazio di aver raggiunto con il Campidoglio un accordo sul potenziamento della metroferrovia Roma-Lido al servizio della fermata Tor di Valle. Mentre il PD, attraverso l’ex assessore capitolino all’Urbanistica, il dem Roberto Morassut, ha sentenziato l’abbandono di quell’ipotesi da parte del suo partito (leggi qui). Inoltre oggi La Repubblica ha rilanciato una notizia vecchiotta, ovvero che i terreni dove dovrebbe sorgere quell’impianto, sono sotto pignoramento.

Per il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti degli utenti e consumatori) il naufragio del progetto dello stadio dell’As Roma a Tor di Valle è “un’ottima notizia per la città e per tutti i tifosi”. A dare voce a questo convincimento è il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, commentando il pignoramento dei terreni su cui sarebbe dovuto sorgere il nuovo stadio della Roma. “Si tratta senza dubbio di una notizia positiva – dice Renzi – considerate le tante e gravi criticità insite nel progetto di Tor di Valle che avrebbero messo a serio rischio la sicurezza pubblica e la viabilità della zona. Ora va trovata con urgenza una soluzione alternativa per garantire ai tifosi e alla città un nuovo stadio, in grado di assicurare l’afflusso dei tifosi in totale sicurezza è una viabilità adeguata alle esigenze del caso”.

Per tale motivo – conclude Renzi – riteniamo che una delle possibilità emerse in queste ore, ossia quella del Flaminio, non sia adatta ad ospitare il nuovo stadio della Roma perchè troppo piccolo e in pieno centro, e si debbano cercare assolutamente aree alternative come Tor Vergata o Fiumicino, ipotesi già proposte negli scorsi mesi e che hanno visto l’appoggio di molte parti interessate”.

Virginia Raggi rilancia lo stadio a Tor di Valle: “Faremo un bel regalo di Natale ai tifosi”