Roma, parcheggi dedicati per il car sharing: ecco dove trovarli

Si tratta di 100 nuovi parcheggi che saranno realizzati in siti strategici come stazioni, nodi di scambio e vicino al Centro storico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

A Roma arriveranno oltre cento nuovi parcheggi riservati al car sharing in città. I posti auto saranno realizzati in siti strategici: dal Lungotevere a Piazzale dei Partigiani, da Cipro ad Anagnina.

Roma, parcheggi dedicati per il car-sharing: ecco dove trovarli

Nella Capitale sono in arrivo oltre 100 parcheggi riservati alle auto del car sharing. Lo fa sapere in una nota il Campidoglio che spiega che i posti saranno realizzati in siti strategici della città: dalle stazioni, ai nodi di scambio, sul Lungotevere e vicino al Centro storico. I primi posti già realizzati rientrano in un progetto più ampio volto a supportare in modo strutturale lo sviluppo del car sharing a flusso libero.

Il Campidoglio cerca di incentivare anche in questo modo l’utilizzo del car sharing che rientra tra i consigli per ridurre l’inquinamento atmosferico in città (leggi qui la notizia).

Roma, parcheggi dedicati per il car sharing: ecco dove trovarli

Ecco l’elenco dei siti individuati per i nuovi parcheggi riservati al car sharing:

Piazzale dei Partigiani (Stz. Ostiense), Via Marco Polo (Metro B Piramide), Lungotevere In Augusta, Lungotevere dei Mellini, Lungotevere Marzio, Lungotevere degli Altoviti, Lungotevere dei Sangallo, Lungotevere Gianicolense, Lungotevere dei Tebaldi, Lungotevere Sanzio, Lungotevere de’ Cenci, Lungotevere degli Anguillara, Piazzale Clodio, Piazzale Flavio Biondo (Stz. Trastevere), Parcheggio di scambio via Cipro (Metro A), Parcheggio di scambio Anagnina (Metro A), Viale del Castro Laurenziano.

Ricordiamo che al momento gli operatori di car sharing a Roma sono quattro:  Enjoy, i veicoli della società di car sharing di Eni che ha 653 veicoli, tra Fiat 500 e Fiat Doblò (anche bi-fuel, per piccoli traslochi o trasporti cittadini),  Share Now che conta 800 auto tra Smart fortwo e forfour, Car Sharing go Roma che ha una flotta costituita da 500, 500L, Panda, Lancia Ypsilon, Citroën C3, Doblò cargo, Doblò 7 posti, Nissan e-NV200, e MySharengo che ha veicoli di ZD elettriche a due posti, con 120 km di autonomia.
Car Sharing go Roma e MySharengo sono station based, mentre Enjoy e Share Now sono a parcheggio libero e quindi usufruiranno particolarmente dei 100 posti in via di realizzazione da parte del Comune.

 

«Diamo un servizio utile ai tanti cittadini romani che usano le auto in sharing per muoversi in città – ha dichiarato la sindaca di Roma, Virginia Raggi –  è importante che chi sceglie questo mezzo di trasporto trovi facilmente parcheggio: in questo modo sempre più persone saranno spinte a lasciare a casa l’auto privata.» 

«I nuovi posti sono riservati esclusivamente a chi usa il car sharing – ha aggiunto l’assessore alla Città in Movimento,Pietro Calabrese Come per tutti gli stalli riservati per i veicoli non autorizzati che sostano in questi parcheggi è prevista anche la rimozione del mezzo.»

 

redazione@canaledieci.it

 

Leggi anche: Monopattini, il Ministero decide di non decidere. Roma studia divieti di sosta

Monopattini, il Ministero decide di non decidere. Roma studia divieti di sosta