Caos rinnovi abbonamenti Atac: Assotutela annuncia di voler presentare un esposto in Procura

Stanno facendo discutere le criticità riscontrate in questi giorni nel sistema di rinnovo degli abbonamenti mensili Atac. Sono tantissime le segnalazioni arrivate dai cittadini sulle lunghe code nelle stazioni
abbonamenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Stanno facendo discutere le criticità riscontrate in questi giorni nel sistema di rinnovo degli abbonamenti mensili Atac. Sono tantissime le segnalazioni arrivate dai cittadini sulle lunghe code nelle stazioni.

Caos abbonamenti Atac, Assotutela: “Episodi come quelli degli scorsi giorni non devono più ripetersi”

Sulla questione è intervenuta Assotutela che ha annunciato di voler presentare un esposto alla Procura della Repubblica.

“Come Assotutela abbiamo ricevuto numerose segnalazioni da parte dei cittadini romani in merito al caos abbonamenti mensili Atac di inizio luglio che ha visto il blocco delle operazioni di ricarica all’interno di edicole e tabaccai, costringendo i pendolari a lunghe code nelle stazioni abilitate.

abbonamenti

Siamo di fronte a una situazione grave e scandalosa che nuoce pesantemente sui romani, che già ogni giorno si muovono su un servizio di trasporto pubblico problematico, in crisi, e non degno di una grande capitale europea come Roma.

Assotutela vuole difendere i diritti dei cittadini e per questa ragione depositerà un esposto alla Procura della Repubblica per conoscere nello specifico le cause che hanno condotto al blocco del sistema di rinnovo degli abbonamenti Atac. Episodi come quelli degli scorsi giorni non devono più ripetersi“.

“Le forti criticità al sistema di rinnovo degli abbonamenti Atac presso tabacchi ed edicole sono un fatto di una gravità inaudita  – ha aggiunto in una nota il consigliere regionale del Lazio ed esponente nazionale di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi – e rappresentano l’ennesimo disagio, l’ennesimo schiaffo per pendolari dell’Urbe Eterna, già costretti a sopportare quotidianamente un trasporto capitolino su gomma e su ferro inefficiente e precario. Auspichiamo che situazioni incresciose di questo genere non accadano più, Roma e i romani davvero non meritano tutta questa inefficienza”. – conclude la nota.

 

Leggi anche Decimo Municipio: i nidi convenzionati rischiano di non riaprire a settembre

Decimo Municipio: i nidi convenzionati rischiano di non riaprire a settembre

Potrebbero interessarti