Attenzione alla banda di finti poliziotti, l’appello della Questura: “Non aprite la porta”

Un gruppo di ladri ha già messo a segno diversi colpi: si presentano alla porta delle abitazioni con divise, distintivi e armi tipici della Polizia per finti controlli e perquisizioni
Paura a Fiumicino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

“Non aprite la porta ai poliziotti”: è questo l’appello decisamente insolito lanciato oggi dalla Questura di Roma. Non si tratta di uno scherzo, però: nei vari municipi della Capitale si aggira infatti in queste giornate ferragostane una banda di ladri, che si presenta alll’ingresso di appartamenti e ville con indosso la divisa della Polizia. Molti i colpi già messi a segno dai “finti poliziotti”: quasi impossibile non cadere nell’inganno, alla vista di distintivo e divisa. La Questura: “Qualora si presentino alla porta persone sospette con indosso uniformi delle Forze dell’Ordine, contattate immediatamente il 112“.

Roma, la banda dei finti poliziotti ha già messo a segno diversi colpi. La Questura: “Chiamate il 112”

Nell’ultimo periodo nel territorio della Capitale si è registrata una raffica di furti e rapine in casa: tutti compiuti con la tecnica dei “finti poliziotti”.

I ladri, con indosso le divise della Polizia, si sono presentati alla porta delle vittime con la scusa di dover svolgere un’attività di polizia giudiziaria. Facendo leva sull’abbigliamento con tutti i distintivi e i riconoscimenti delle forze dell’ordine, sono riusciti ogni volta a farsi aprire, svaligiando così diversi appartamenti.

poliziotti

La banda, composta da almeno quattro finti poliziotti, ha messo a punto un sistema raffinato per ingannare gli inquilini: si presentano simulando un controllo o addirittura una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di droga. Una volta entrati rubano denaro, gioielli ed oggetti preziosi.

I rapinatori, “sempre con al seguito pistole e armi tipicamente in dotazione agli agenti“, spiega la Questura in una nota, stanno sfruttando questo periodo di ferie estive per mettere a segno i colpi: i proprietari degli appartamenti spesso sono in villeggiatura e in casa rimane il personale domestico.

“In tutti gli episodi”, sottolinea la Questura, “per agire ancor più indisturbati i rapinatori hanno sfruttato anche l’emergenza covid-19, operando sempre con il volto coperto dalle mascherine chirurgiche e cappellini con loghi delle Forze dell’Ordine”.

La Questura capitolina lancia l’appello: “Per scongiurare ulteriori rapine in casa con tali modalità si raccomanda, qualora si presentino alla porta persone sospette con indosso uniformi delle Forze dell’Ordine, di contattare immediatamente il 112 –Numero Unico per le emergenze, affinché si possa verificare che effettivamente si tratti di operatori di Polizia”.

“Si suggerisce anche, allo scopo di far allontanare immediatamente i malintenzionati, di riferire loro che si intende aprire la porta solamente dopo aver contattato il 112 e aver verificato quanto dichiarato”, si legge nell’appello diramato dalla Questura.

Leggi anche: Orrore a Roma: nonno spara in testa al nipote di sette anni

Orrore a Roma: nonno spara in testa al nipote di sette anni

Potrebbero interessarti