Ama: a settembre si rischia una nuova emergenza rifiuti

A settembre con il rientro dalle ferie e la ripresa delle attività attualmente in smart-working si rischia una nuova emergenza rifiuti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

A settembre si rischia una nuova emergenza rifiuti. Spaventa la parziale serrata dell’impianto Ama di Rocca Cencia.  La Regione lavora su Monte Carnevale.

Ama: a settembre si rischia una nuova emergenza rifiuti. La Municipalizzata chiede aiuto alla Regione

Ama si prepara  a gestire una nuova emergenza. La Multiservizi capitolina ha chiesto aiuto alla Regione in vista della parziale chiusura del Tmb di Rocca Cencia per manutenzione.  L’impianto, infatti, sotto sequestro da luglio, ma ancora in funzione, a partire da settembre dovrà incamerare 250 tonnellate di rifiuti in meno, che quindi rischiano di accumularsi sulle strade. Nelle prossime settimane, la città tornerà a ripopolarsi e dovrebbero ripartire tutte quelle attività attualmente in smartworking. L’azienda chiede, dunque, alla Pisana di indicare altri siti dove convogliare il surplus di  spazzatura prodotta.

Ama: a settembre si rischia una nuova emergenza rifiuti.

Contestualmente, l’amministratore unico di Ama Stefano Zaghis ha inviato una comunicazione a tutti i fornitori del Lazio chiedendo loro di accettare più rifiuti indifferenziati nei loro impianti fino alla fine dell’anno, quando verosimilmente si concluderanno gli interventi a Rocca Cencia.  Intanto, la Regione ha convocato per il 3 settembre la conferenza dei servizi sulla futura discarica di Monte Carnevale: gli enti interessati dovranno decidere sulla concessione dell’autorizzazione integrata ambientale. Il via libera dovrebbe essere piuttosto scontato, visto che la società “Mad srl”, per non incorrere nella valutazione di impatto ambientale, ha presentato un progetto più ridotto, con la realizzazione di una sola vasca da circa 75mila tonnellate di rifiuti.

 

Potrebbe interessarti leggere anche: Ostia: deposito abbandonato in Corso Duca di Genova

Ostia: deposito abbandonato in Corso Duca di Genova

Potrebbero interessarti