Acea, la sindaca Raggi propone aumento del prezzo dell’acqua

Dura reazione del capogruppo Pd in Campidoglio, Pelonzi: “Da Raggi decisione scandalosa su aumento tariffe acqua in piena emergenza Covid. Predisposta mozione urgente”
raggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il prezzo dell’acqua fornita da Acea potrebbe aumentare del 19 per cento. La sindaca di Roma Virginia Raggi, in qualità di presidente della Città metropolitana e di socia di maggioranza di Acea, ha proposto l’innalzamento delle tariffe del 6,3 per cento all’anno, per un totale del 19 per cento nei prossimi tre anni, nel corso dell’assemblea di ieri, a cui hanno partecipato i sindaci dell’area Ato2. Immediata la replica del capogruppo Pd capitolino Giulio Pelonzi. “La proposta è a dir poco scandalosa”.

Aumento del prezzo dell’acqua Acea del 19 per cento in 3 anni: no del Pd alla proposta avanzata dalla Raggi

“Ieri all‘assemblea dei sindaci dell’Ato 2, convocata da Virginia Raggi come sindaco dell’area metropolitana, la prima cittadina di Roma in qualità di azionista di maggioranza di Acea ha proposto un aumento del 19% in tre anni sul prezzo di fornitura dell’acqua. Una richiesta di aumento del 6 per cento annuo, che si aggiunge agli incrementi di tariffa degli ultimi tre anni”, spiega in una nota l’esponente dem capitolino.

acea
Acea: proposto aumento tariffe acqua del 19 per cento in tre anni

“A fronte di utili di Acea pari a centinaia di milioni di euro netti l’anno – prosegue Pelonzi – la sindaca di Roma ha pensato bene di far pagare ai romani e ai cittadini della provincia gli investimenti della società capitolina sull’ammodernamento delle reti idriche, lasciando intatti i dividendi per i privati”.

“Viste le evidenti difficoltà economiche che già gravano sulle famiglie, immaginare di aumentare le tariffe è scandaloso. I fondi necessari per l’ammodernamento delle reti idriche siano prelevati dagli utili d’esercizio”, sottolinea il capogruppo Pd.

Contrario all’aumento proposto dalla sindaca Raggi anche il primo cittadino di Fiumicino, Esterino Montino. “Già negli ultimi tre anni la sindaca Raggi ha aumentato il costo dell’acqua a un ritmo del 6% annuo”, sottolinea il sindaco Montino in una nota. “Ogni anno però viene realizzato solo il 50- 60% degli interventi di investimento programmati”.

Oggi l’amministratore delegato di Acea Giuseppe Gola ha esposto i risultati del lavoro della partecipata di questi ultimi due anni. “Nel 2017 – ha sottolineato Gola – abbiamo avuto una crisi idrica che ha messo in grande difficoltà la città di Roma: da allora abbiamo fatto un lavoro di riduzione delle perdite e di distrettualizzazione della rete, in modo da avere tante reti indipendenti con cui noi possiamo gestire le pressioni”, ha dichiarato l’a.d. di Acea, intervenendo agli Stati generali della Green Economy.

 

redazione@canaledieci.it

Leggi anche: La sindaca di Roma, Virginia Raggi, positiva al covid-19

La sindaca di Roma, Virginia Raggi, positiva al covid-19

Potrebbero interessarti