Calcio: l’US Ladispoli ricorre alle vie legali per opporsi alla retrocessione in Eccellenza

Dopo aver ricevuto notizia della retrocessione in Eccellenza il Ladispoli Calcio è pronto a ribaltare la sentenza affidandosi ai tribunali amministrativi.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Dopo aver ricevuto notizia della retrocessione in Eccellenza (leggi qui)  il Ladispoli Calcio è pronto a ribaltare la sentenza affidandosi ai tribunali amministrativi. Intanto la società passa nelle mani di Sabrina Fioravanti che sarà la neo presidentessa.

L’US Ladispoli si appella ai tribunali amministrativi contro la retrocessione d’ufficio

La decisione della federazione di far retrocedere le ultime quattro dei gironi di Serie D, ha generato una rivolta delle 36 società coinvolte e tra queste ci sono anche Ladispoli e Pomezia, che a tavolino dovranno scendere in Eccellenza. La società tirrenica che sta passando all’imprenditrice locale Sabrina Fioravanti, non ha digerito il responso ed è pronta ad appellarsi ai tribunali amministrativi.

ladispoli

Il Ladispoli Calcio si è espresso attraverso un comunicato ufficiale.

“Prendendo atto di quanto deciso consiglio federale, circa la retrocessione d’ufficio delle ultime quattro squadre in classifica – si legge nel comunicato – l’US Ladispoli dichiara, come già fatto in precedenza, che si opporrà insieme ad altre 31 squadre del gruppo “salviamoci”. Pertanto si vede costretta ad adire alle vie legali al fine di tutelare il club, la città e l’intera tifoseria”.

La squadra che due anni fa raggiungeva la Serie D negli spareggi con il Villafranca di Verona dovrà trascorrere un’estate rovente, con avvocati e carte bollate, sempre che la spesa valga l’impresa.

Intanto si pensa al futuro: è stato scelto Marco Scorsini sulla panchina per progettare una stagione d’alta classifica. La società punta a tornare in Serie D in tre anni. In settimana saranno annunciati i primi acquisti, dal DS Carelli, che sta lavorando per costruire una formazione che torni ad entusiasmare i tifosi, lontani nelle ultime gare prima della sospensione per il Coronavirus.

“Con la presidente donna Sabrina Fioravanti, prima volta nella storia calcistica della città, vi sono tanti progetti ambiziosi volti al rinnovamento“.

 

Leggi anche Roma, allerta per il focolaio del San Raffaele. Tre le vittime, test a tappeto

Roma, allerta per il focolaio del San Raffaele. Tre le vittime, test a tappeto

Potrebbero interessarti