Tor San Lorenzo: i cittadini possono pagare le riparazioni delle buche a proprie spese

Finalmente è arrivato il parere favorevole dell’ufficio tecnico che autorizza l’avvio dei lavori
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Ricorderete le polemiche sull’iniziativa “Adotta una buca” del comitato di quartiere Nuova California, a Tor San Lorenzo, di cui vi avevamo parlato due mesi fa. I residenti avevano avviato una raccolta fondi per comprare i materiali necessari a rattoppare le voragini e affidarli a una ditta specializzata, così come da indicazioni del comune. L’amministrazione però aveva bloccato tutto a causa di problemi burocratici. Ebbene, meglio tardi che mai, finalmente è arrivato il parere favorevole dell’ufficio tecnico che autorizza l’avvio dei lavori.

Al via “Adotta una buca”, ma i cittadini sono costretti a casa

Peccato che ora i cittadini non possano uscire di casa se non per motivi urgenti, dovendo rispettare le misure restrittive del DPCM, e quello di riparare l’asfalto, seppur molto sentito, non rientra tra questi. Il comitato, dal canto suo, sembra aver appreso la novità con il giusto spirito: “Non appena passerà questa emergenza – fa sapere il presidente Piero D’Angeli – inizieremo a saturare le buche del quartiere e riprenderemo la raccolta fondi per riuscire a terminare i lavori nel miglior modo possibile”. – conclude.

Potrebbero interessarti