Tor San Lorenzo: sempre più critica la situazione nel complesso delle Salzare

Il comprensorio è stato definito “la Castel Romano di Ardea”, perchè al suo interno vengono bruciati rifiuti quasi ogni giorno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Cresce la tensione nel complesso delle Salzare di Tor San Lorenzo. Quasi ogni giorno viene dato fuoco ai rifiuti. Si teme una seconda Castel Romano.

Le Salzare: “La Castel Romano di Ardea”

Si riaccendono i riflettori sul complesso residenziale “Le Salzare” a Tor San Lorenzo. Il comprensorio è stato definito “la Castel Romano di Ardea”, perchè al suo interno vengono bruciati rifiuti quasi ogni giorno.

salzare

La situazione è talmente critica da attirare l’attenzione della Pisana. Il consigliere regionale Adriano Palozzi ha effettuato un sopralluogo sul posto.

“Sembra un girone dantesco – ha commentato sbigottito – come si può vivere in queste condizioni?”.

In effetti, sono decine gli esposti alle forze dell’ordine che segnalano il pesante degrado in cui si trovano circa 200 persone. La maggior parte di loro è di origine rom e ha occupato abusivamente.

salzare

Il “serpentone” rappresenta una bomba ambientale: mancano luce, acqua, rete fognaria. L’odore è nauseabondo e i tantissimi bambini che ci vivono, invece di andare a scuola, trascorrono il tempo a giocare tra immondizia, ratti ed escrementi. Alle Salzare prolifica la criminalità, tra spaccio di droga, aggressioni e omicidi – due negli ultimi dieci anni. La diffida più recente risale a maggio, quando I residenti del quartiere hanno chiesto al prefetto di Roma e al sindaco un intervento urgente per tutelare la salute di tutti.

 

Leggi anche Castel Romano: ancora un rogo a ridosso del Campo Rom

Castel Romano: ancora un rogo a ridosso del Campo Rom

Potrebbero interessarti