“L’area sequestrata è piena di rifiuti”: la denuncia dei volontari di Ardea

In viale Forlì e in via delle Idrovore ad Ardea si trovano materiali di ogni genere. La denuncia è dei volontari di Rivalutiamo Marina di Ardea: “Non ci sono telecamere perchè manca il personale della Polizia Locale preposto alla visione dei filmati”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Nonostante l’area sia stata posta sotto sequestro dalla Polizia Locale, la quantità dei rifiuti al bordo della strada è aumentata. Succede in viale Forlì e in via delle Idrovore ad Ardea dove si trovano materiali di ogni genere: pneumatici, materassi, sacchi di calcinacci, bidoni di vernice e tanto altro ancora.
"L'area sequestrata è piena di rifiuti": la denuncia dei volontari di Ardea 1
Rifiuti a bordo della strada
E’ quanto è emerso dal sopralluogo effettuato dall’organizzazione di volontariato “Rivalutiamo Marina di Ardea”: “Eravamo convinti che il provvedimento fosse servito almeno come deterrente, ma niente da fare – spiegano i volontari – Per questo motivo, insistiamo nel chiedere all’amministrazione comunale  telecamere e illuminazione pubblica su tutto il viale, altrimenti se non si prendono provvedimenti col tempo rischieremo di essere sepolti dai rifiuti. E’ l’unico modo per debellare e scoprire i soli incivili ancora ignoti”.
"L'area sequestrata è piena di rifiuti": la denuncia dei volontari di Ardea 2
“Ricordiamo che dalla convenzione ventennale con Hera Luce del 2016, le telecamere sono a costo zero per il Comune e quindi per la comunità. Non si capisce ancora il vero motivo per cui l’amministrazione non le faccia installare. Sembrerebbe che non ci sia il personale della Polizia Locale preposto alla visione degli illeciti”.
"L'area sequestrata è piena di rifiuti": la denuncia dei volontari di Ardea 3

Rifiuti Ardea, i volontari: “Il comune risparmierebbe con la videosorveglianza”

“Con la video sorveglianza e illuminazione pubblica il Comune e quindi la comunità risparmierebbe centinaia di migliaia di euro per le tante pulizie straordinarie effettuate dall’Igiene Urbana, e in contempo nelle casse del Comune entrerebbero centinaia di migliaia di euro l’anno, solo attraverso le sanzioni amministrative fatte a questi ignoti incivili, che saranno poi loro malgrado costretti a civilizzarsi”.
"L'area sequestrata è piena di rifiuti": la denuncia dei volontari di Ardea 4
“Ovviamente – conclude l’organizzazione di volontariato – le cifre sopra riportate sono state stimate in modo molto approssimativo, ma con il rendiconto del bilancio annuale si potrebbe sapere con precisione a quanto ammonta la spesa annuale per le pulizie straordinarie che andranno poi sottratte alle ipotetiche cifre che andranno ricavate dalle sanzioni amministrative fatte a questi incivili, che saranno poi, loro malgrado, costretti a civilizzarsi”.
redazione@canaledieci.it