Tor San Lorenzo: istituto Ardea II nuovamente chiuso. I genitori chiedono “la testa” del preside

I genitori hanno avviato una raccolta firme per chiedere le dimissioni del dirigente scolastico
ardea ii
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Non sembra esserci pace per gli alunni iscritti alle scuole di Via Campo di Carne e Via Tanaro, a Tor San Lorenzo. L’Istituto Ardea II che aveva riaperto i cancelli ieri, ora è nuovamente chiuso.

Tor San Lorenzo: il preside dell’Istituto Ardea II chiude di nuovo i plessi di Via Campo di Carne e Via Tanaro

L’inizio dell’anno scolastico era stato rinviato al 28 settembre dal dirigente Laudani, per motivi legati alle scarse condizioni igienico-sanitarie e alla mancanza di corrente in uno dei due plessi. Ebbene, oggi il preside ha fatto dietrofront con una circolare che da domani (30 settembre 2020) sospende le attività didattiche fino alla risoluzione delle problematiche riscontrate (scarica qui la circolare).

Nello specifico all’esterno mancano:

  • cartelli posizionati sui cancelli e sulle porte principali indicanti le vie d’ingresso e quelle di uscita;
  • percorsi colorati a terra per l’accesso differenziato;
  • indicazioni dei distinti percorsi per le distinte aree degli edifici;
  • cartelli illustrativi le disposizioni a cui attenersi poste sui cancelli di accesso;
  • eventuali paletti con catenelle per separare gli spazi;
  • indicatori della distanza minima da tenere in fase d’ingresso.

Negli spazi interni dell’Ardea II, invece, non ci sono:

  • indicazioni a terra per il movimento all’interno dell’istituto, diviso secondo i differenti settori;
  • indicazioni nelle aree prossime ai servizi igienici delle distanze da rispettare;
  • indicazioni sotto forma di cartelli delle linee di prevenzione individuali e generali;
  • cartelli per le procedure di sicurezza;
  • indicazioni per le aule d’emergenza covid19 e piante degli edifici per le vie di accesso, movimento e fuga.

Tor San Lorenzo: i genitori chiedono “la testa” del preside dell’Istituto Ardea II

Il clima nel quartiere si sta facendo pesante, con i genitori da una parte stanchi dei continui rinvii e dall’altra in apprensione per le condizioni degli edifici scolastici in cui, evidentemente non è garantita la sicurezza dei propri figli.

ardea II

Ieri una discussione per futili motivi è scoppiata all’uscita del primo giorno di scuola fuori il plesso di Via Tanaro. Sul posto sono intervenuti il personale sanitario e i Carabinieri, che poi hanno verificato i problemi riscontrati nel rispetto delle misure anti-covid in entrambe le strutture dell’istituto comprensivo Ardea II.

Sembrerebbe addirittura che alcuni genitori, esasperati dalla situazione, abbiano avvicinato il dirigente scolastico per avere chiarimenti, dopo averlo inseguito in automobile.

Inoltre, a rendere l’atmosfera elettrizzante anche la notizia di addetti alla nettezza urbana che scaricavano ingombranti mentre uscivano dalla scuola i bambini della materna.

E’ vergognoso – afferma una mamma – sono state buttate tante, troppe cose, tra cui libri di testo, materiale scolastico, armadietti, addobbi natalizi e sopratutto materiale degli studenti come dizionari, squadre e tanto altro. I ragazzi dell’Ardea II non sono più andati a scuola dall’8 marzo e non è stata data loro la possibilità di entrare per recuperare i propri oggetti. Con quale autorizzazione hanno buttato queste cose? Ora noi genitori dovremo riacquistare tutto un’altra volta”.

Mentre nelle ultime ore il sindaco Mario Savarese ha effettuato un sopralluogo nella scuola di Via Campo di Carne insieme all’assessore competente, intanto è stata avviata una raccolta firme da parte dei genitori e, sembrerebbe anche da parte del consiglio d’istituto, per richiedere le dimissioni di Laudani.

Ti può interessare anche Ardea: una scuola materna nel terreno sequestrato di Via Modena

Ardea: una scuola materna nel terreno sequestrato di Via Modena

Potrebbero interessarti