Ardea contro il Covid: task force e servizi a domicilio

Il Comune di Ardea lancia l’iniziativa dei servizi a domicilio per consentire agli over 70 di restare il più possibile a casa. Pronta anche una task force per difendere il territorio e prevenire i contagi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Il Comune di Ardea è teso nell’obiettivo di difendere il territorio dall’emergenza Covid e ha deciso di creare un punto di contatto in cui le diverse realtà possono incontrarsi.

Per questo motivo, è stato attivato un indirizzo email a cui i negozi e le attività commerciali che effettuano servizi a domicilio possono rendersi disponibili nei confronti dei cittadini. A tal proposito, l’amministrazione ha annunciato che verrà creato un elenco disponibile direttamente sul portale istituzionale (clicca qui) e sui social per darne la massima visibilità. L’invito è rivolto soprattutto a supermercati, farmacie, ristoranti, bar e panifici ed è pensato, in particolare agli over 70, a cui è sempre raccomandato di non uscire di casa.

“Per essere inseriti in questo elenco – spiega l’amministrazione – basta inviare una mail all’indirizzo serviziadomicilio@comune.ardea.rm.it dichiarando espressamente il proprio impegno all’erogazione del servizio a domicilio, indicando il nome della propria attività, il tipo di attività commerciale, un recapito telefonico, l’indirizzo dell’attività commerciale ed eventuali brevi note per il cittadino. Si tratta per noi di un modo per agevolare i cittadini e le imprese del nostro territorio”, cha concluso il Comune.

Ardea in guerra contro il Covid: ecco una task force

Ardea è pronta per una nuova task force. L’obiettivo, come sempre, è cercare di mettere al riparo i cittadini dall’emergenza sanitaria: “Il corpo dei vigili urbani è estremamente coeso e convinto delle contromisure adottate e continua ad essere supportato da un’amministrazione attenta, a partire dal sindaco Mario Savarese e dall’assessore e responsabile per le misure anti-Covid Alessandro Possidoni”, lo ha affermato il comandante della Polizia Locale Sergio Ierace.

Il centro operativo comunale – spiega Ierace – tutela in modo puntuale e immediato ogni residente che ne abbia bisogno, con l’aiuto dei volontari, della protezione civile e della croce rossa. Inoltre, il risk manager Francesco Maria Ermani permette il tracciamento dei contagi e l’individuazione dei cluster di Covid. Ardea non ha mai smesso di lavorare per migliorare le performance in materia di contenimento e supporto alla popolazione. Anche stavolta, mettiamo a disposizione dei comuni confinanti la nostra esperienza e la sala operativa. La pandemia colpisce tutti – conclude Ierace – per proteggere le persone è importante l’uniformità nell’applicazione delle contromosse il tempo ha già dimostrato che il modello adottato è vincente”.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Covid, ancora in salita i contagi nel Lazio: sono 2.209 i nuovi positivi in 24 ore

redazione@canaledieci.it