Pomezia: il Borgo di Pratica di Mare è ancora chiuso

Nonostante l’ordinanza del Tar la società Nova Lavinium ed il Comune di Pomezia non hanno rimosso il cancello che sbarra l’accesso al Borgo di Pratica di Mare
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Loading the player...

Pomezia, Borgo di pratica di Mare: «La società Nova Lavinium ed il Comune di Pomezia non hanno ancora rimosso il cancello che da quattro anni sbarra l’accesso al Borgo.» Lo denuncia l’associazione Latium Vetus

Pomezia: ancora chiuso il Borgo di Pratica di Mare

L’associazione Latium Vetus denuncia un nuovo gravissimo episodio legato alla chiusura del Borgo di Pratica di Mare.

«La Nova Lavinium e il Comune di Pomezia – si legge nella nota dell’Associazione – non hanno dato attuazione all’ordinanza cautelare emessa dal Tar il 20 luglio scorso (leggi qui la notizia) in merito all’obbligo di rimozione del cancello che da quattro anni sbarra l’accesso al Borgo. In questo modo si aggrava la posizione dell’amministrazione che sta deliberatamente disattendendo la legge. L’ordinanza del tribunale è immediatamente efficace, pertanto il comune avrebbe dovuto dare esecuzione a quanto disposto dai giudici.  Per questo motivo abbiamo provveduto ad inoltrare una diffida al sindaco Adriano Zuccalà, al dirigente all’urbanistica e alla Polizia Locale, palesemente inadempienti, al fine di dare piena attuazione a quanto stabilito. Tale vicenda da adito, però, ad un pesantissimo ed inquietante interrogativo: a Pomezia la legge vale ancora?»

 

Leggi anche: Pomezia: il Borgo di Pratica di Mare finisce in tribunale

Pomezia: il Borgo di Pratica di Mare finisce in tribunale

Potrebbero interessarti