Pontina, salvata per un soffio una bambina fuggita dall’auto della mamma

Lieto fine per la bambina salvata dalla Polizia stradale, mentre camminava sul ciglio della Pontina dopo essere sgusciata via dall’auto della madre
Pontina
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

Una bambina di otto anni è fuggita a piedi lungo la Pontina, una delle strade più pericolose d’Italia. La bimba è sgattaiolata di nascosto fuori dall’auto della mamma, mentre la donna stava facendo benzina in un’area di servizio all’altezza di Ardea, e si è allontanata lungo la strada a scorrimento veloce. Gli automobilisti l’hanno vista zigzagare da sola sul ciglio della strada, a rischio di essere investita da un momento all’altro. E hanno chiamato immediatamente la Polizia stradale: gli agenti hanno ritrovato la piccola e l’hanno portata sana e salva dalla madre.

Pontina, una bambina fugge dalla mamma e si incammina tra le auto. Salvata per un soffio

La polizia stradale ha trovato la bambina sul ciglio della strada, mentre cercava di attraversare la Pontina, nel tratto tra Aprilia e Ardea. Qualche secondo più tardi e la vicenda si sarebbe potuta trasformare in tragedia.

La madre si era fermata ieri pomeriggio a fare il pieno in un’area di servizio, convinta che la figlia dormisse sul retro dell’auto. Invece la ragazzina è sgattaiolata via dalla macchina senza farsi scoprire, e ha iniziato a incamminarsi lungo la strada.

pontina

Gli agenti, avvertiti dagli automobilisti, l’hanno ritrovata mentre era in procinto di attraversare l’arteria, una delle più pericolose d’Italia. La madre nel frattempo era ripartita senza accorgersi di nulla. Poi dopo poco la scoperta, e l’immediata inversione di marcia per tornare nella stazione di servizio.

La volante della stradale ha potuto così riconsegnare la ragazzina alla madre. “Gli agenti sono riusciti ad intervenire in modo rapido e a porre la bimba in sicurezza. Altrimenti sarebbe potuto accadere il peggio, visto che quest’ultima, perso l’orientamento, era intenzionata ad attraversare“, sottolinea una nota della questura di Latina.

Leggi anche: Scuola, i sindacati: “Non ci sono le risorse per il ritorno in presenza, toglieranno il tempo pieno”

Scuola, i sindacati: “Non ci sono le risorse per il ritorno in presenza, toglieranno il tempo pieno”

 

Potrebbero interessarti