Ardea: ammonta a 10 milioni di euro il mancato incasso dei condoni edilizi

Ci sono pratiche in attesa addirittura da 35 anni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email

L’amministrazione comunale di Ardea cerca una società che possa affiancare gli uffici nello smaltimento di circa 7500 pratiche di condono edilizio ancora in sospeso.

Ardea: il Comune si muove per tentare di recuperare gli introiti dei condoni edilizi in sospeso

Circa 10 milioni di euro: a tanto ammonta il mancato incasso dai condoni edilizi per il Comune di Ardea, che ora ha deciso di mettere mano ad una situazione disastrosa.

Ci sono pratiche in attesa addirittura da 35 anni, cioè da quando è entrata in vigore la legge “Bucalossi”. Ad oggi, sono state presentate 15.500 richieste di sanatoria, ma ne sono state lavorate appena la metà. In particolare, 4100 domande risalgono al condono del 1985, 1500 a quello del ’94 e 1900 all’ultima sanatoria del 2003.

Ora l’amministrazione ha pubblicato un bando per individuare una società che possa affiancare gli uffici nello smaltimento delle migliaia di pratiche di condoni edilizi giacenti. Molti fascicoli riguardano i 706 ettari delle Salzare, gravati da uso civico e passati dal demanio al Comune tre anni fa, ma ancora in attesa di definizione.

L’appalto è da due milioni e 800mila euro e rispetto alle somme dovute, il Comune prevede “un incasso potenziale ridotto del 30%”.

 

Ti può interessare anche Ardea: salta il bonus affitto. Il Comune ha presentato la domanda in ritardo

Ardea: salta il bonus affitto. Il Comune ha presentato la domanda in ritardo

Potrebbero interessarti