Zoomarine, disposti 5 giorni di chiusura: “Non rispetta le norme anti-Covid”

Il sindaco di Pomezia ha ordinato la chiusura del parco acquatico dal 24 al 28 agosto: domenica scorsa centinaia di spettatori seduti a poca distanza gli uni dagli altri
zoomarine
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
Il sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà, ha disposto la chiusura per 5 giorni del parco acquatico Zoomarine. Un provvedimento, spiega il comune di Pomezia in una nota, “dovuto al mancato rispetto delle norme anti-Covid”. L’ordinanza firmata dal sindaco prevede che dal 24 al 28 agosto i cancelli della struttura rimangano chiusi.

Coronavirus, disposti 5 giorni di chiusura per il parco “Zoomarine”

All’evento di domenica 16 agosto erano centinaia le persone presenti per assistere allo spettacolo dei delfini, organizzato nel parco divertimenti Zoomarine. Nei giorni scorsi è scoppiata la polemica: diversi cittadini, con foto e video postati sui social, hanno fatto notare la presunta assenza di misure anti-contagio.

zoomarine

Oggi il comune di Pomezia ha emanato un’ordinanza che dispone la chiusura per 5 giorni del parco, dal 24 al 28 agosto. Motivo: “Mancato rispetto delle norme anti-Covid”, si legge nel testo del provvedimento.

“Nell’area destinata allo spettacolo dei delfini”, sottolinea il comune in una nota, “non venivano adottate misure di riorganizzazione degli spazi sufficienti ad evitare l’assembramento di persone, non assicurando altresì il mantenimento di almeno un metro di separazione tra gli spettatori”.

Oggi la Polizia Locale ha provveduto a notificare il provvedimento disposto dal sindaco alla struttura, che si occuperà di dare adeguata pubblicità dei giorni di chiusura all’utenza.

Leggi anche: In forte aumento i contagi da coronavirus nel Lazio: oggi 115 nuovi casi

In forte aumento i contagi da coronavirus nel Lazio: oggi 115 nuovi casi

Potrebbero interessarti